Come richiedere il visto di turismo per l’Italia per un cittadino dominicano

Come richiedere il visto di turismo per l'Italia per un cittadino dominicano

Chi mi conosce e/o mi segue sa che ormai da 9 mesi vivo in Repubblica Dominicana e che ho un fidanzato dominicano e che proprio ora ci troviamo in giro per l’Europa in vacanza. In molti ci stanno contattando per avere maggiori informazioni a come abbiamo fatto, a come richiedere il visto di turismo per l’italia per un cittadino dominicano, come fare per invitare un dominicano in italia o come un dominicano può fare per venire in vacanza nel bel Paese.

Bene, visto che prima di intraprendere questa avventura un sacco di persone hanno cercato di distoglierci da questa impresa dicendo che è impossibile, che questo visto non viene dato mai a nessuno, che è troppo difficile e bla bla bla arrivando a dire che è solo una perdita di tempo e di denaro… Visto che noi ce l’abbiamo fatta, e per di più senza avvocati nè cose strane di mezzo, mi sento quasi in obbligo di spiegarvi il procedimento.

Vi parlerò, nel caso specifico del VISTO DI TURISMO, il tipo C, non immigrante, per visita famiglia/amici. Se il visto che volete richiedere voi non è di questo tipo allora questo articolo non fa per voi.

come richiedere il visto di turismo per l'italia per un cittadino dominicano

Requisiti per visto di turismo italiano per un dominicano:

Premetto che ogni persona rappresenta un caso unico e quindi non vuole dire che se il signor X ottiene il visto vuol dire che anche il signor Y lo ottenga, così come non è detto neanche il contrario, ovvero che se X non ottiene il visto allora anche Y non lo ottiene. Quindi, se questo è quello che volete, non badate alle malelingue e provateci. Per esperienza vi dico che la gente spesso parla per frustrazione, invidia o peggio ancora, parla a caso senza magari non averci nemmeno mai provato.

Veniamo dunque alla cosa fondamentale.. i requisiti e come richiedere il visto di turismo per l’italia per un cittadino dominicano.

La Repubblica Dominicana è un Paese a forte rischio emigrazione. Per essere idoneo all’ottenimento del visto per motivi di turismo, il cittadino dominicano deve dunque dimostrare di avere delle ragioni per tornare nel suo paese di origine e di non volersi fermare come emigrato in Italia. Tra queste ragioni ci sono:

– un buon lavoro con uno stipendio rispettabile (meglio se lo stesso lavoro da più tempo)

– conti correnti bancari con movimenti frequenti (ad esempio il regolare caricamento dello stipendio. Un di più è avere la carta di credito e non risultare a debito (occhio che i debiti ci mettono anche 1 mese a risultare saldati dopo che sono stati ripagati))

-libretto o conto di risparmio

-proprietà intestate (casa, auto..)

Da notare che il dominicano non deve per forza dimostrare di avere tutto (il mio fidanzato ad esempio non ha proprietà intestate ma ha un buon lavoro ed un libretto di risparmio), ma deve dimostrare di stare bene in dominicana e di non voler scappare.

Come richiedere il visto di turismo per l’Italia per un cittadino dominicano: il procedimento

In Repubblica Dominicana, non è direttamente l’ambasciata che si occupa della gestione dei visti ma un ufficio preposto, VFS Global Italia , che si trova a Santo Domingo. Sul sito trovate molte informazioni ma sono diverse se si cambia lingua e per di più sono sparpagliate in varie sezioni anche nascoste ed in altri due siti dell’ambasciata italiana. Io ve le racconto in modo più semplice e sbrigativo qui di seguito, con tutti i link esatti, perciò continuate a leggere e scoprite come richiedere il visto di turismo per l’italia per un cittadino dominicano..

FASE 1: fissare appuntamento presso VFS Global

Prendere appuntamento online, ovvero in spagnolo “solicitar una cita”, presso questo ufficio preposto. L’appuntamento lo prenotate –> QUI

NON prendete l’appuntamento prima dei 90 giorni del viaggio. In altri termini, se dalla data dell’appuntamento per la consegna della richiesta alla presunta data del viaggio mancano più di 90 giorni, la vostra richiesta non verrà accettata e dovrete tornare.

Stampate la lettera di conferma dell’appuntamento.

Nella data e nell’orario scelto dovrete presentarvi fisicamente presso gli uffici del centro VFS Global per consegnare il passaporto e tutti i documenti richiesti.Calcolate quindi bene i tempi per raccogliere tutti i documenti neccessari (io vi consiglio di tenervi almeno 2/3 settimane). Se per caso non ne siate ancora provvisti, prima richiedete il passaporto ed una volta che avete in mano il vostro passaporto fissate l’appuntamento.

FASE 2: preparare tutti i documenti necessari

Come richiedere il visto di turismo per l'Italia per un cittadino dominicano

Ripeto che in questo articolo su come richiedere il visto di turismo per l’italia per un cittadino dominicano tutto i riferisce solo ed esclusivamente al visto turistico.

Ecco i documenti che dovete preparare:

Formulario di richiesta del visto compilata e firmata dal richiedente (da scaricare –> QUI)

Passaporto con validità di almeno 3 mesi oltre alla data prevista di rientro nel paese di origine

Fotocopia della prima pagina del passaporto (quella dove c’è la vostra foto, i dati ecc..)

– Fotocopia di eventuali altri visti sul passaporto rilasciati precedentemente, se ne avete. Se non avete mai tentato o ottenuto un visto, saltate questo punto

2 foto tessere recenti formato 3×4

Formulario d’invito (chiamato anche “carta d’invito o “dichiarazione di ospitalità”) in copia originale compilato e firmato da un cittadino italiano. Da scaricare –> QUI.

[In poche parole può essere un amico, la fidanzata o qualcuno che vive in italia e che può invitarvi, dichiarando che starete a casa sua, che si fa carico di eventuali vostre spese di vitto ed alloggio ecc.. La scelta della persona adeguata è molto importante perchè oltre alla compilazione del modulo d’invito questa persona dovrà produrre dei documenti tra cui una fideiussione bancaria. Nulla di tragico però per richiedere una fideiussione bancaria la persona invitante dovrà presentare le ultime buste paga e quindi potete immaginare che deve dunque essere una persona maggiorenne, con un contratto di lavoro valido, una casa ed eventualmente altre proprietà intestate.]

Fideiussione bancaria con garanzia fino a 3095€ e validità da 1 a 90 giorni , è l’invitante che la deve fare (don’t panic, non vuol dire che l’invitante deve spendere 3095€, è una sorta di garanzia bancaria che può eventualmente coprire le spese dell’ospite). L’invitante la può fare nella propria banca o tramite servizi online

Assicurazione sanitaria di viaggio che copra almeno 30.000€. La potete fare voi stessi o l’invitante (ovviamente a nome però del cittadino dominicano), in qualsiasi agenzia viaggi o online.

Fotocopia della carta d’identità del cittadino italiano invitante

Titolo di viaggio o proposta di voli o prenotazione di voli.

[Vorrei fare un po’ di chiarezza su questo punto. In agenzia di viaggio vi stampano la proposta di voli, ovvero gli eventuali voli che voi vorreste prendere, senza prenotare ne pagare i voli. Ciò quindi NON significa che dovete prenotarli, anzi, è super sconsigliato prenotarli già perchè in caso vi venga negato il visto avrete buttato via soldi inutilmente (a meno che non aggiungiate una polizza annullamento, ma leggete attentamente le condizioni), per cui fatevi fare la proposta di voli e basta. Ciò NON significa neanche che se vi viene rilasciato il visto siete poi obbligati a prenotare questi stessi voli. Il visto che vi viene rilasciato ha una validità che può arrivare fino a 3 mesi e con una possibilità, in questi 3 mesi, di soggiornare all’esterno per tot giorni. Quindi, una volta che ottente il visto, potete guardare e prenotare definitivamente i voli che credete purchè stiate appunto nella validità e nelle condizioni del visto. Altra cosa super importante che a me è stata detta ma a cui per fortuna non ho dato retta è che se il visto ve lo rilascia l’Italia, dovete per forza volare direttamente (senza scalo) in Italia ed anche ritornare dall’Italia. Ecco, non è vero. Se il visto che vi rilascia l’Italia è un visto Schengen significa che voi con questo visto siete liberi di viaggiare e spaziare in tutta l’area Schengen senza limitazioni. Potete quindi evitare di spendere un sacco di soldi in voli diretti e potete permettervi tranquillamente di fare qualche ora di scalo altrove e, perchè no, pensare di fare uno scalo lungo e vedervi una città in più. Questa cosa comunque la potete controllare voi stessi sul visto stesso, c’è scritto “Validità: stati Schengen”. Ovviamente controllate bene che il paese di destinazione sia Schengen sennò siete fregati (il Regno Unito ad esempio NON è Schengen)]

Carta/e bancaria/e (il cittadino dominicano deve recarsi nella o nelle banche in cui possiede dei conti e richiederla/e. Solitamente è a pagamento (tipo 100 pesos), è immediata e si deve richiedere al massimo 4 giorni prima dell’appuntamento presso VFS Global, quindi non andate a prenderla prima perchè sennò non è valida)

Estratto conto bancario degli ultimi 3-6 mesi (il cittadino dominicano deve recarsi nella o nelle banche in cui possiede dei conti correnti e richiedere gli estratti conti, su cui si vedono quindi tutti i movimenti, di almeno gli ultimi 3 mesi, meglio se 6. Solitamente è a pagamento (tipo 25 pesos per mese per conto ed è immediato)

-Fotocopia di eventuali carte di credito (solo il fronte, oscurando tutte le cifre tranne le ultime 4)

Carta di lavoro (il cittadino deve rivolgersi alla sezione Recursos Humanos del proprio impiego e richiedere la carta di lavoro, un documento in originale in cui si attesta che siete assunti lì, da che data, per quale mansione, con uno stipendio di ecc. I tempi variano da impresa ad impresa)

Carta delle vacanze (il cittadino deve rivolgersi alla sezione Recursos Humanos del proprio impiego e richiedere la carta di lavoro, un documento in originale in cui si attesta che gli sono concessi tot giorni di ferie e le rispettive date (che quindi dovranno coincidere con le date della proposta di volo). Da notare che la carta delle vacanze può già essere inclusa nella carta di lavoro per cui se sulla carta di lavoro c’è già indicato il numero di giorni di ferie e le date, non avrete bisogno di presentare anche questa. A mio parere meglio farle separate)

Fotocopia ARS (tesserino dell’assicurazione sanitaria dominicana, il “seguro medico”)ù

Fotocopia Cedula

– Atti di proprietà (se il cittadino dominicano ha intestata qualche proprietà come casa, auto ecc.. portare i documenti che lo attestano).

NB: i documenti in grassetto sono obbligatori, gli altri solo se ne siete in possesso. Dove non c’è scritto “fotocopia” vuol dire che i documenti devono essere in originale. E’ bene però fare una copia di tutti i documenti che si presentano nel caso fossero richieste ulteriori copie.

FASE 3: appuntamento, pagamento tasse di visto e consegna dei documenti

Una volta raccolti tutti i documenti richiesti dovete presentarvi all’appuntamento nel giorno scelto, con 15 minuti di anticipo rispetto all’orario prenotato e con la lettera di conferma dell’appuntamento.

Quando sarà il vostro turno dovrete consegnare il tutto e vi sarà indicata la data in cui tornare per ritirare il vostro passaporto (più o meno 30 giorni dopo).

IMPORTANTE

Nel momento della consegna del passaporto e dei documenti vi sarà chiesto di pagare le tasse di visto e di servizio.

L’ammontare è di 110$.

Sul sito c’è scritto che si può pagare SOLO in contanti o in € o in $, in realtà accettano SOLO DOLLARI IN CONTANTI, addirittura meglio se della sommaa esatta. Per cui portatevi 110$ precisi.

[In teoria nel frattempo si potrebbe monitorare lo stato della richiesta ma quando io ci ho provato online, il sito non ha mai funzionato]

FASE 4: ritiro passaporto

L’ultimo sforzo richiesto dall’iter per come richiedere il visto di turismo per l’italia per un cittadino dominicano sarà quello di presentarvi di nuovo negli uffici di VFS Global a Santo Domingo nella data indicatavi al momento della consegna della richiesta visto e dei documenti.

Non dovrete fare altro che entrare e ritirare il vostro passaporto e vedere se il visto vi è stato accordato o meno (se vi è stato dato lo trovate appiccicato su una delle pagine del vostro passaporto).

Insieme al vostro documento vi sarà consegnato anche un foglio di convocazione (solo nel caso vi sia stato accordato il visto). Ciò significa che dopo il viaggio dovrete presentarvi nella data indicata di nuovo presso gli uffici di VFS Global con il vostro passaporto per confermare che siete effettivamente tornati nel vostro paese di origine.

come richiedere il visto di turismo per l'italia per un cittadino dominicano

FASE 5: buone vacanze!

 

FASE 6: rientro in Repubblica Dominicana e firma dell’avvenuto rientro

Presentatevi puntuali e precisi all’appuntamento per confermare che siete tornati nei tempi previsti.

FINE


resto a disposizione per qualsiasi dubbio o domanda anche se prima vi pregherei di leggere l’articolo con attenzione e soprattutto nella sua interezza. Lo so che è lungo, ma vi ho spiegato per filo e per segno l’iter da noi intrapreso per come richiedere il visto di turismo per l’italia per un cittadino dominicano e trovate quindi tutto ciò che vi serve sapere.

Ci terrei inoltre a precisare che questo articolo ” come richiedere il visto di turismo per l’italia per un cittadino dominicano ” è frutto di un’esperienza personale andata a buon fine senza l’aiuto di un avvocato tramite o altri mezzi MA non costituisce una garanzia. Queste cose burocratiche sono in continua evoluzione per cui è sempre bene che vi informiate anche su fonti ufficiali quali il sito della Farnesina (anche se, ahimè ammetto che non fornisce l’elenco completo dei documenti richiesti), VFS Global Italia ecc. Se il visto vi viene negato, non è mia responsabilità.

logo dom rep

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*