Liebster Award 2015: Guenda’s Travels risponde!

copertinaliebster

13/04/2015

Ieri sono tornata a casa per la pausa pranzo dopo una noiosissima (ma veramente noiosissima) mattinata di promozione e ho visto una email che mi notificava che il mio post sui 10 Dolci Viennesi (dateci un’occhiata che è pieno di delizie!) aveva ricevuto un commento. Clicco per leggerlo e scopro che Michela di WarmCheapTrips oltre ad avermi lasciato un commento mi ha anche lasciato una piccola sorpresa sul suo blog: una nomination per il Liebster Award 2015, una sorta di riconoscimento che dei blogger, in questo caso travel bloggers, danno ad altri travelbloggers, e un’altra nomination per il Very Inspiring Blogger Award 2015.  E’ un modo carino per farsi conoscere un po’ di più, parlare di sè, scoprire nuovi blog e bloggers e al contempo farsi una piccola pubblicità mediante il passaparola e i link al proprio sito che i nominati da voi dovranno mettere per ringraziarvi.

In questo post risponderò alla nomination per il LIEBSTER AWARD 2015.

Che aspettiamo allora? Iniziamo!

Le domande a cui Michela mi ha chiesto di rispondere sono le seguenti:

1. Tra i posti che hai visitato, ce n’è uno dove ci torneresti all’infinito senza stancartene mai?

Avevo ricevuto una domanda simile già nella mia intervista con Wanderlust Italia e avevo risposto di no. Risposta negativa non perchè non ci sia un posto che mi abbia colpita, che mi sia particolarmente piaciuto, anzi!!! Semplicemente perchè ambisco a riuscire a vedere più luoghi possibili nel corso della mia vita. Sono una persona molto curiosa e preferisco spendere il mio tempo e i miei pochi soldi per vedere qualcosa di nuovo, posti e culture nuove, dove non sono mai stata. Mi sono quasi imposta di non tornare 2 volte nello stesso luogo, di avere sempre qualcosa di nuovo da fotografare e raccontare. Quindi per ora la mia risposta rimane no, anche se nella vita non si sa mai.. 😉
2. Qual’è  il posto che vorresti visitare, ma non hai ancora visto?

Di posti che vorrei visitare e che non ho ancora avuto la possibilità di vedere ce ne sono parecchi. Sicuramente mi incuriosisce molto l’Oman, che infatti sarebbe IL viaggio in progetto per questo 2015. Però ne sogno molti altri ovviamente.. come Cuba, vari paesi del Sud-Est Asiatico (che mi ha rapita dopo il mio viaggio dell’anno scorso in Thailandia) o Cina e Giappone. Nei miei sogni nel cassetto ci sarebbe anche una bellissima Transiberiana ma è meglio se mi fermo qui se no va a finire che vi elenco tutti i paesi del mondo!!
3. Cucina preferita (oltre a quella italiana)?

Bhe, essendo nata e cresciuta tra Lodi e Vienna sicuramente la mia cucina preferita, forse anche più di quella italiana, è quella austriaca. I secondi piatti ricchi di “sughini” molto saporiti, l’accostare il riso bianco alla cotoletta o a qualsiasi altra carne come fosse un contorno, sono cose che per me son normali. Per non parlare dei dolci! Un’altro tipo di cucina che mi ha stupita e che avevo sottovalutato è quella Thailandese. Il Pad Thai di pollo è una vera delizia e pollo fritto più buono del mondo l’ho mangiato presso dei mercatini di strada a Koh Samui. Non so se si può parlare propriamente di cucina americana, dato che non hanno molte cose tipiche, ma sicuramente i mega hamburges, i brownies al cioccolato, gli american pan cakes con sciroppo d’acero e la torta  Pecan Pie…  sono fenomenali!
4. Quante lingue conosci? (anche a livello base)

Avendo la mamma Viennese ho la fortuna di essere bilingue italiano-tedesco e questo mi ha parecchio avvantaggiata anche nell’apprendimento di altre lingue. Conosco molto molto bene l’inglese (migliorato anche durante il mio soggiorno di 3 mesi in Texas) e bene il francese che ho studiato per 8 anni a scuola (anche se è un po’ arrugginito e andrebbe un po’ rinfrescato). Ho fatto anni fa un corso di un anno di spagnolo ma non mi è piaciuto proprio per niente come lingua quindi ho accantonato tutto. Poi avevo fatto anche un corso di Cinese base che mi è piaciuto un sacco e che spero un giorno di riprendere e continuare. Ora invece starei studiando anche il russo in università ma sono ancora alla deriva. Conosco alcune parole di olandese, so contare in greco moderno e, avendo fatto il liceo scientifico, ovviamente so il latino scritto.
5. Prenoti tutti i pernottamenti prima di partire o li cerchi man mano durante il viaggio?

Assolutamente si! Sono la persona più organizzata del mondo e non posso partire senza aver programmato ogni secondo del viaggio, ogni spostamento, ogni cosa da fare e vedere e ovviamente anche ogni struttura dove soggiornare. Non è nella mia indole lasciare che le cose vadano come vogliono andare seguendo “il caso”. Preferisco avere tutto già pronto ed organizzato, soprattutto per evitare di buttare via tempo prezioso, dato che il tempo per visitare un luogo non è mai abbastanza purtroppo..
6. Trolley o zaino?

Qua mi duole ammettere che io, sarò pure amante dell’avventura, dei misteri e di tutto ma, per ora, son sempre partita con dei trolley. Dicono che negli zaini ci stia un sacco di roba, non lo metto in dubbio, e saranno anche sicuramente più comodi, però è proprio un mio limite mentale che per ora non ho superato. Quindi finchè non deciderò di fare un viaggio selvaggio dove lo zaino è un must per ora mi tengo il mio trolley! 😛
7. Quale guida preferisci acquistare/noleggiare per i tuoi viaggi?

Vorrei fare una premessa. E’ da poco in realtà che acquisto guide, da meno di un anno. La mia prima guida risale infatti al viaggio in Thailandia dello scorso agosto 2014. Prima ho sempre organizzato e pianificato tutto online, leggendo su siti di recensioni come Tripadvisor, blog personali e molto altro ancora. Poi non so perchè per la Thai ho deciso di comprare la guida e da allora è diventato un rito pre-partenza comprarla, sfogliarla, sottolineare le cose che mi ispirano ecc. Diciamo che il grosso (monumenti importanti ecc) lo pianifico tutt’ora documentandomi online e che la guida è molto utile quando ormai si è già a destinazione. E devo dire che il compito di leggere la guida mentre siamo on the road lo affido al mio ragazzo che se la cava molto bene! Quindi, rispondendo alla domanda: Lonely Planet assolutamente!

8. Viaggi/hai viaggiato con animali?

Io personalmente nei viaggi da sola o col moroso no. Vivendo ancora con mia mamma gli animali restano dove sono. Amo gli animali ma non avendone uno “personale” diciamo e soprattutto visti i lunghi spostamenti in aereo non ritengo logico portarsi dietro il cane o il gatto quando può tranquillamente starsene a casa sul divano. Quando andrò a vivere da sola e se avrò un animale vedrò il da farsi.
9. Se potessi scegliere, inverno al caldo o sulla neve?

Scio da quando ho poco più di 3 anni e sono molto brava tutt’ora. Amo la neve in montagna ma solo appunto per andare a sciare 1 settimana o qualche weekend.Quindi sicuramente inverno al caldo. Ho assaporato l’essere sulla spiaggia alle Maldive ad ottobre o anche semplicemente in Texas e devo dire che è il mio clima ideale. Caldo caldo caldo caldo. Sempre. L’idea infatti sarebbe quella di andare a vivere da qualche parte. Per ora l’opzione più papabile e meno traumatica sembrerebbe essere Malta.. staremo a vedere!
10. Ti è mai stato smarrito il bagaglio durante un volo?

PER FORTUNA NO!!! Ho poche paure o ansie nella vita e la valigia è sempre lì che mi perseguita. Dal terrore di dover pagare una tassa in più per qualche kilo di troppo, a quello di avere qualcosa che non va nella valigia, al nastro trasportatore che fa fare il giro tondo alle valigie finchè i proprietari non le traggono in salvo, tranne la mia, tranne me. Prima di arrivare al baggage claim e prima di vedere e avere in mano il mo bagaglio sono sempre un po’ in ansia.. più che altro per tutti gli sbattimenti che ne scaturirebbero. E posso dire che per mia fortuna per ora è sempre andato tutto liscio e spero continui così! XD


16/06/2015 AGGIORNAMENTO

Ieri per mia grande sorpresa ho scoperto di essere stata nominata di nuovo per questo riconoscimento da Catia di Viaggingiro.it, che ringrazio vivamente! Dato che avevo già nomintato altre persone mi limito semplicemente a rispondere alle domande di Catia. Se poi ci fosse qualcuno che volesse cimentarsi e rispondere alle mie, già enunciate, domande, leggo le risposte più che volentieri! 🙂

Iniziamo:

1) Perché viaggi?

Perchè mi piace scoprire luoghi e culture nuove; perchè sono curiosa di conoscere le realtà per quelle che sono e non per come ci appaiono in televisione o online; perchè non riesco a stare ferma, ogni volta che torno ho già in mente la prossima partenza; perchè viaggiare apre la mente e non voglio assolutamente essere come la maggiorparte delle persone che non muovono il proprio didietro dal divano e per di più pensano di sapere tutto loro di tutto il mondo quando in realtà non hai mai messo naso al di fuori del proprio paese.
2) Da quando viaggi?

Da sempre. Sono nata viaggiando. Avendo parenti un po’ in Italia ed un po’ in Austria prendo aerei ed altri mezzi dalla più tenera età e non mi stanco mai.
3) Se non potessi più viaggiare…?

penso che potrei impazzire.
4) In quale stagione preferisci viaggiare?

E’ indifferente in realtà. Anzi se fosse per me viaggerei costantemente. Per una questione di esami universitari o lavoro del moroso e anche economica, viaggiamo per lo più d’estate, periodo in cui facciamo il viaggio grande dell’anno. Dipende però anche dalle destinazioni!
5) Quale mezzo preferisci per viaggiare?

L’aereo. Sempre.
6) Viaggeresti in mongolfiera?

Si! Che esperienza carina! Mi manca ma sarebbe interessante!
7) Ultimo viaggio fatto?

Sono stata 2 settimane fa in Ciociaria, grazie ad un blog tour. Un mese fa invece sono stata Malta e un po’ più di un mese fa in Marocco a Fes.
8) Primo viaggio fatto?

Da sola soletta? Londra 2009. Ma come nella risposta alla domanda numero 2, non c’è un inizio. Viaggio da sempre.
9) Viaggio = …?

libertà, curiosità, autonomia, sapere e conoscenza.
10) Mappamondo o Tom-Tom?

Dipende. Sono molto tecnologica ma a volte i tom tom ti fregano, per cui controllo sempre tutto prima su delle mappe, per sicurezza.


 

Ora, dopo aver risposto, è il mio turno di fare le 10 domande a cui i miei nominati dovranno rispondere.. eccole:

1. A che età avete organizzato un viaggio da soli o avete viaggiato senza famigliari? Destinazione?

2. Avete paura di volare o dormite tutto il tempo come me?

3. Che genere di films vi piacciano?

4. Sapete l’inglese? Se no, come vi fate capire durante un viaggio?

5. Quale tipo di souvenir dovete per forza ed assolutamente portare a casa da ogni viaggio?

6. Vi piace scattare foto in viaggio?

7. Come vi piace conservare le fotografie di viaggio? Stampate le foto, fate un album tradizionale, un fotolibro, un collage ecc.. o le tenete semplicemente su pc? 

8. Qual’è la meta più strana che vorreste visitare ( o che avete già visitato) e perchè?

9. Cosa vi piace di più dell’aver un blog di viaggi?

10. C’è un programma tv o un concorso, sempre inerenti ai viaggi, a cui vi piacerebbe partecipare o vincere?

Le persone che ricevono da me il Liebster Award 2015, sperando non l’abbiano già ricevuto (ho sbirciato sui loro blog ma non ho trovato nulla al riguardo), e che quindi sono invitati a rispondere alle mie 10 domande e di farne a loro volta 10 a 5 blog da loro nominati sono:

In Viaggio Da Sola

Travel Upside Down

Peekaboo Travel Baby

Appunti di Viaggio

Alla Ricerca di Shambala

Venghino amici venghino! Che sono curiosa di leggere le vostre risposte! 😛

Ringrazio di nuovo Michela per il premio e ricordo a tutti che anche se non siete stati nominati, potute comunque mettervi in gioco e rispondere alle domande in un commento a questo post, vi aspetto!

Baci baci

guendalogo

6 thoughts on “Liebster Award 2015: Guenda’s Travels risponde!

  1. No aspetta, sto ancora rileggendo la risposta sulle lingue conosciute…..sì ho letto bene, complimenti!!
    Davvero belle le tue risposte, quando organizzerai il viaggio in Giappone puoi chiedermi tutto! Prometto che prima o poi pubblicherò anche qualcosa sia per quanto riguarda questa magica terra, sia per quanto riguarda l’organizzazione, sia racconti di viaggio!

    1. eh si, è il mio pregio quello delle lingue e lo conservo con cura. In realtà mi piacerebbe saperne molte di più però non sono Ironman per cui pazienza! ahahah Oh ottimo! Anche se il Giappone è ancora nei progetti lontani, nel senso che avrei altre priorità prima di esso però ovviamente ti scriverò! Grazie per il complimento e grazie ancora per la nomination! A presto la risposta al Very Inspiring Blogger Award! baci! 🙂

    2. I think this is one of the most impatront info for me. And i’m glad reading your article. But should remark on few general things, The site style is ideal, the articles is really great : D. Good job, cheers

  2. Mi piacciono molto le tue risposte e devo dire che ad alcune avrei risposto esattamente come te (vedi organizzazione viaggi – sono una maniaca – e trolley for ever!). Sulle lingue mi batti alla grande…io mi limito a inglese, francese e basic (ma proprio basic) spagnolo…ah vabbe’ poi avrei fatto il liceo classico ma latino e greco rimossi 😉 Grazieeee per la nomination, confermo che non mi avevano mai nominato e mi ha fatto molto piacere riceverla! Mi metto all’opera, abbi un po’ di pazienza ma ti assicuro che rispondero’ 😀

    1. Molto bene! Abbiamo un po’ di cose in comune allora! Con calma quando hai tempo aspetto le tue risposte allora! Di nulla è stato un piacere scovarvi e nominarvi! Buon divertimento e buona giornata! 😀

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*