LISBOA & SINTRA in 3 giorni

IMG_7504
  • LISBOA & SINTRA in 3 giorni – Giorno 0

Lo chiamo giorno “zero” semplicemente perchè siamo arrivati al sera alle ore 19 all’aeroporto di Lisbona quindi non conta come giornata “turistica”.

Arriviamo dunque in aeroporto a Lisbona che sono le 7 di sera (le 8 in italia). Ci rechiamo presso l’uscita dove prendiamo l’AEROBUS che con 3€ ci porta in città (mezz’oretta circa). C’è il wifi in bus quindi possiamo comunicare alle famiglie che siamo vivi e vegeti. – Un’altra valida alternativa è la metro ma noi abbiamo deciso di goderci un “tour serale” della città.

Scendiamo a Rossio, meglio conosciuta come Piazza Dom Pedro IV, e ci rechiamo in hotel che è proprio lungo una via che esce dalla piazza. Centralissimo quindi, ottima posizione per spostarsi ovunque. L’hotel che ho prenotato da casa su booking.com è il Pensao Nova Goa, che con 97€ in due ci offre una camera matrimoniale, con colazione, wifi e deposito bagagli gratuito, tv e bagno interno con doccia. L’hotel in sè non è granchè, più che altro è un po’ datato ma lo staff è gentilissimo, la camera è pulita, è praticamente in centro e c’è la colazione inclusa (cosa che molti non hanno). Direi che per lavarsi, dormire e fare colazione va più che bene.

Lasciamo le valigie e ci dirigiamo al ristorante Bonjardim, già anticipatamente scelto tramite la guida pocket della Lonely Planet. E’ un locale molto caratteristico e poco, se non per niente, turistico, frequentato da famiglie portoghesi. La specialità è il succulento pollo allo spiedo con patate fritte. Ci vengono serviti anche antipasti di polpette di baccalà fritto, formaggio e pane. Tutto ciò 21€ (10,50 a persona). Lo trovate nella Travessa de Santo Antao 11, Rossio (venendo dalla stazione di rossio su Avenida de Liberdade è la seconda vietta in discesa sulla destra).

IMG_7233

Dopo esserci rifocillati, ci rechiamo ad assaggiare la così tanto lodata GINJINHA, il liquore alle ciliegie. Decidiamo di andare al Ginjinha do Carmo, in Calçada do Carmo, dove gustiamo il liquore servito in bicchierini di cioccolato. (1.35€ a bicchierino). MOLTO BUONA!

Non essendo particolarmente stanchi decidiamo di fare una passeggiata nel Chiado per poi riscendere ed arrivare a Praca do Comercio.

Poi direzione letto che domani ci aspetta una lunga giornata di camminate e visite! LISBOA & SINTRA in 3 giorni è solo all’inizio!

  • Giorno 1: LISBONA

Oggi sveglia presto, colazione in hotel e via! Direzione quartiere di Belém!

Compriamo il biglietto giornaliero dei mezzi a 6€e prendiamo il tram 15.

CONSIGLIO: noi non lo sapevamo e siamo scesi alla fermata “belem”, ma è molto più comodo e vicino scendere al Moistero dos Jeronimos facendo in ordine: Torre di Belem – Padrao dos Descobrimentos e poi Moistero dos Jeronimos con la Chiesa annessa di Santa Maria de Belem.

Visitiamo dunque la Torre di Belém, fortezza progettata da Francisco de Arruda per difendere la città, comprando il biglietto combinato col monastero a 12€ (invece di 24) con sconto studenti. Si può salire fino in cima attraverso una stretta scala a chiocciola!

IMG_7317

IMG_7328

IMG_7329

Scesi dalla torre ci dirigiamo verso il Padrao dos Descobrimentos, il monumeto delle scoperte, alto 52 metri con raffigurato Vasco de Gama. Il biglietto costa 4€ (2 per gli studenti) e si può decidere se salire a piedi o in ascensore. Optiamo per la scelta più comoda e arriviamo in cima dove ci attende una vista panoramica a 360° sul quartiere e sul fiume.

IMG_7289

 

Ritornati con i piedi per terra usiamo il sottopassaggio per andare dall’altra parte della strada dove ci attende l’imponente Moistero dos Jeronimos e la sua chiesa Igreja de Santa Maria de Belém. L’ingresso alla chiesa è gratuito! All’interno della chiesa si trova la tomba di Vasco de Gama  e del poeta Luis Vaz de Camoes. Entriamo al monastero con il nostro biglietto acquistato precedentemente alla torre. Che dire..si rimane di stucco! Uno scenario incredibile, quasi fiabesco, con il contrasto dell’azzurro acceso del cielo. Ci immergiamo quindi nell’atmosfera visitando ogni sua parte.

IMG_7445

IMG_7407

Usciti dal monastero facciamo una sosta alla Antiga Confeitaria de Belém per assaggiare i famosissimi Pasteis de Nata (o di Belem), delle tartellette di pasta sfoglia con crema. Il locale è gremito di gente e c’è un’ottimo profumino! Vengono serviti caldi…molto golosi! Non avendo molto tempo ci fermiamo a pranzare al McDonald’s di fronte e poi prendiamo il tram per tornare a Rossio e da lì prendere lo storico TRAM 28, per dirigerci a Graça, dove ci concediamo una passeggiata tra le bancarelle del mercatino delle pulci, la Feira da Ladra, a Campo Santa Clara, con vista sul Panteao Nacional.

IMG_7470

IMG_7469

LISBOA & SINTRA in 3 giorni

IMG_7490

E’ ora di dirigersi verso la prossima tappa: la terrazza panoramica di Largo das Portas do Sol, da dove si gode di una vista pittoresca sull’Alfama e Graça.

IMG_7504

Proprio lì vicino, alle nostre spalle, c’è una piccola vietta in salita che porta dritti al castello, il Castelo da Sao Jorge, che dalla cima della collina domina su tutta la città. Occupa infatti un’area privilegiata dell’antica cittadella medievale (alcazaba), costituita dal castello, dalle rovine dell’antico palazzo reale e da parte del quartiere delle élites. Anche qui riceviamo lo sconto studenti e paghiamo 5€ a persona invece di 8. Appena entrati veniamo accolti dal giardino del castello e da suoi bastioni ci godiamo un ‘altra ottima vista panoramica, sta volta su tutta Lisbona. In lontanza si riescono a scorgere il Ponte del 25 Aprile, il fiume Tejo, Praça do Comercio ecc… Il verde è abitato da enormi pavoni che non si lasciano spaventare e continuano tranquilli la loro “passeggiata”. Ci dirigiamo ora verso la struttura del castello vero e proprio, di epoca islamica, costruito a metà del XI secolo. Contrariamente agli altri castelli europei questo non aveva funzione di residenza. Ci arrampichiamo sulle mura e arriviamo alla Torre di Ulisse, che ospita la Camera Obscura, un sistema ottico di lenti e specchi che consente una visione a 360° e in tempo reale di osservare minuziosamente la città, i suoi monumenti, il fiume e addirittura passanti, macchine o barche. Questa esperienza dura circa 20 minuti. Facciamo un altro giro per le rovine del castello e il Giardino Romantico ed usciamo in direzione della Cattedrale di Sé.

IMG_7535    IMG_7519

IMG_7545

IMG_7543

Arriviamo alla Cattedrale che ormai è tardo pomeriggio e la facciata si tinge della luce dorata del sole che sta per tramontare. Vi entriamo, ma decidiamo di non visitare il chiostro che è a pagamento. CONSIGLIO: Questo è un ottimo punto per fotografare il tram 28 che passa lasciandosi alle spalle l’imponente cattedrale.

LISBOA & SINTRA in 3 giorni

Scendiamo, seguendo le rotaie del tram e ci ritroviamo magicamente in Rua da Prata che ci riporta a Rossio. Andiamo in hotel per una doccia, ci cambiamo e usciamo per cenare.

Questa volta scegliamo un ristorante piccolo, anzi piccolissimo in realtà. Si tratta del Rei d’Frango, locale guidato da due donne con cucina a vista. Poco turistico ma si rivela essere una gran sorpresa: il cibo oltre ad essere economicissimo è ottimo. 2 secondi di carne con patatine fritte, riso, uovo, insalata e bibite: 13€ (6,50€ a persona). Lo trovate in Calçada do Duque 5, Rossio.

IMG_7568

Anche questa sera ci beviamo una bella ginjinha dopo cena, sta volta optiamo per la Ginjinha Rubi, in Rua Barros Queiros, che serve una ginjinha homemade molto buona, anche qua ad 1.35€ a bicchiere.

  •  Giorno 2: SINTRA/CABO DA ROCA

Oggi è finalmente tempo della gita a SINTRA, un comune portoghese che dal 1995 fa parte della lista dei patrimoni dell’umanità, UNESCO.

Ci rechiamo alla stazione di Rossio e compriamo il biglietto combinato treno+bus a 12€ che comprende il viaggio in treno a/r Lisbona-Sintra, tutti i bus turistici di Sintra con i quali muoversi da un palazzo all’altro e il bus che va a Cascais via Cabo da Roca. Il treno parte ogni 20 minuti e ce ne impiega 45 precisi precisi. Questo pacchetto è veramente conveniente se fate due conti. Difatti solo il bus a/r per Cabo da Roca (quello che porta a Cascais) costa 9€, il bus del circuito da Pena (Palazzo da Pena, Castelo dos Mouros..) costa 5€ e quello che va a la Quinta de Regaleira costa 2,50€, e siamo già a 16.50€ a cui va aggiunto anche il prezzo del treno.

IMG_7579

Arriviamo a Sintra che sono le 9.45 e, visto che i bus sono fermi fino alle 10.35 a causa di una maratona, ci incamminiamo a piedi verso la Quinta de Regaleira, in 10/15 minuti. Ingesso studenti 4€ anzichè 8.

Si tratta della residenza estiva della famiglia Carvalho Monteiro, costruita in stile neo-manuelino. Il parco è immenso e ci sono parecchie cose da vedere… dotatevi di mappa! Tra le varie cose tocchiamo la Grotta di Leda, Torre Regaleira, il Lago delle Cascate (da cui c’è accesso ai tunnel sotterranei), il Portale dei Guardiani da dove, mediante i sotterranei arriviamo all’attrazione secondo me di punta e la più particolare in assoluto: il Pozzo Iniziatico, costituito da una scala a spirale di nove piani, dalla quale si scende fino a 27 metri di profondità. Il luogo si ispira ai gironi della ” Divina Commedia”, instaurando una forte relazione mistica tra paradiso e Terra. Sul pavimento del fondo del pozzo è raffigurata la Croce Templare. Ci dirigiamo ora verso il palazzo e lo visitiamo facilmente grazie al percorso obbligato. Finita la visita al palazzo è tempo, purtroppo, di salutare la Quinta de Regaleria (che per me è stata “l’attrazione” migliore di Sintra, quindi se vi capita di essere lì, VISITATELA!) e di dirigerci verso la fermata dell’autobus del circuito da Pena, che ci porta prima al Castelo dos Mouros e poi al Palacio da Pena.

IMG_7611

IMG_7635

IMG_7641

10930903_10205671194840329_2902099967089711613_n

IMG_7683

Scendiamo dunque alla fermata davanti al Castelo dos Mouros, una fortezza militare costruita intorno al X secolo da parte dei musulmani. Compriamo il combinato Castello + Palazzo&Parco da Pena a 14,50€ e ci incamminiamo sul sentiero che porta all’ingresso del castello. Qui è possibile visitare ogni angolo più nascosto, salire sulle mura e sulle torri da cui si gode di una splendida vista sia sulla cittadella di Sintra (si intravede il Palacio Nacional) sia sul Palacio da Pena (per vederlo meglio salite alla sinistra e non alla destra).

IMG_7705

IMG_7706

IMG_7753

IMG_7737

IMG_7735

Tappa successiva è il Parco e Palazzo da Pena, e ci arriviamo sempre con il bus (volendo potete anche camminare dal castello a Pena che non sono molto distanti..ma la strada è in salita!). Mostriamo il nostro biglietto precedentemente acquistato al castello ed entriamo. Visto che siamo abbastanza stanchi e vogliamo prendere il bus delle 16.10 che dalla stazione di Sintra porta a Cabo da Roca, in tempo per vedere il sole tramontare, decidiamo di lasciare perdere il parco e di salire direttamente al palazzo (se siete fisicamente distrutti da tutte queste salite e avete 3€ da spendere, subito all’ingresso c’è un pulmino che vi porta in cima, al palazzo, ma noi che siamo giovani decidiamo di incamminarci a piedi). Il Palazzo è meraviglioso, con dei colori tanto brillanti quanto bizzarri (giallo, arancione, rosso, azulejos..) che risplendono sotto i raggi del caldo sole. Ci fermiamo un attimo su una torre gialla a fare un foto ed entriamo all’interno. Anche qui il percorso è semplicissimo da seguire. Si visitano le stanze da letto, i bagni, le sale da ballo, il chiostro manuelino fino ad arrivar in fine alle cucine, dove sono esposti pentoloni di rame enormi e altri utensili. Se volete rilassarvi c’è un bar/ristorante su una splendida terrazza esposta al sole.

IMG_7760 IMG_7824 IMG_7771 IMG_7778 IMG_7782 IMG_7799

IMG_7790 IMG_7786 IMG_7810 IMG_7795

Prendiamo il bus per tornare in stazione e mentre aspettiamo il bus 403 per Cascais, divoriamo una pizza da Pizza Hut. Perchè il bus per Cascais? Perchè si ferma a Cabo da Roca, il punto più occidentale del continente europeo. Si tratta di scogliere a strapiombo sull’oceano che ricordano molto il paesaggio irlandese. L’orario è ottimo: il sole si sta preparando a tramontare e ne approfittiamo per scattare tantissime foto. NB: dentro all’ufficio del turismo vendono un certificato che attesta la vostra “avventura” al punto più ad Ovest in Europa. Costa 11€ ed è disponibile in 2 versioni. Ovviamente ne acquistiamo uno e ci facciamo scrivere entrambi i nostri nomi.

IMG_7834

LISBOA & SINTRA in 3 giorni

IMG_7872

10956050_10205671197080385_1627030980012838561_n

10898091_10205671196520371_8903203600376447224_n

LISBOA & SINTRA in 3 giorni

LISBOA & SINTRA in 3 giorni

 

Il sole è tramontato e ormai si è fatto buio e freddo, non ci resta che aspettare il bus per tornare a Sintra e da lì riprendere il treno per andare a Lisbona, dove ceniamo e andiamo a dormire. Domani purtroppo è il nostro ultimo giorno nella capitale portoghese 🙁

  • Giorno 3: LISBONA

Oggi è il giorno del ritorno in Italia, ma per fortuna abbiamo il volo di sera e abbiamo ancora tutta la giornata da spendere su territorio portoghese. Facciamo il check-out in hotel, lasciamo i bagagli lì gratuitamente e prendiamo la metro per il quartiere Expo 1998, il Parque das Naçoes, che raggiungiamo in circa 20 minuti.Volete un parere sincero? Se avete tempo da buttare o volete per forza visitare l’Oceanario bene, se invece avete di meglio da vedere non perdete tempo a venire qua. Ai tempi dell’expo deve esser stato sicuramente un quartiere all’avanguardia e ben curato, ora invece è tutto il contrario. I giardini sono abbandonati e selvaggi, della “passerella con spruzzi d’acqua” di cui si legge nella guida non c’è nessuna traccia, il lungo fiume fa abbastanza pena e la fiera ancora peggio. E’ tutto lasciato a sè stesso e non c’è nulla da vedere a parte la torre de gama (che però una volta vista non ha più nulla da offrire) e l’oceanario di cui però molti parlano abbastanza male con commenti del tipo “vai all’acquario di genova che fai prima”. Perciò se ci sono altre cose che non avete visto, dedicate il vostro tempo a quelle e non a questo quartiere.

Molto delusi riprendiamo la metro e torniamo a Baxia-Chiado. Saliamo a Largo do Carmo per visitare il Convento do Carmo, un luogo piuttosto unico nel suo genere. Si tratta infatti di un vecchio convento carmelitano che crollò in gran parte in seguito ad un violento terremoto nel 1755 e si presenta ai giorni d’oggi come uno scheletro, con navate esposte al cielo e resti archeologici. Ingresso 2€ invece di 3.50 con la tessera studenti.

IMG_7907

Dopo il convento ci rechiamo alla Igrja de Sao Roque di cui però non posso dirvi nulla perchè purtroppo di lunedì è chiusa. Saliamo quindi fino al Miradouro de Sao Pedro de Alcantara, dove scattiamo qualche foto panoramica e riscendiamo in zona Convento do Carmo dove si trova il ristorante da noi scelto per il pranzo, il Faca&Garfo. Il suo piatto forte è la “bistecca della casa” con panna, caffè e porto, servita con patate fritte. Una delizia!!! Anche qui spendiamo poco (2 secondi di carne con contorno, pane, bibite 21€ (10,50€ a persona)). Lo trovate in Rua da Condessa 2,Chiado, subito dopo il Convento do Carmo.

LISBOA & SINTRA in 3 giorni

LISBOA & SINTRA in 3 giorni

A stomaco pieno scendiamo di nuovo alla metro e ci dirigiamo sul fiume, a Cais do Sodrè, al terminal dei traghetti dove, sotto consiglio di una mia compagna universitaria Tiziana, ci imbarchiamo per Cacilhas (biglietto a/r 2,90€), per andare a vedere il Cristo Rei, un’ernome statua raffigurante il Cristo, molto simile, se non uguale, a quella di San Paolo in Brasile. Scesi dal traghetto prendiamo il bus 101 (biglietto a/r 2€) che ci porta al santuario. Da qui si ha una bellissima vista su Lisbona, il Tejo e sul ponte rubato da San Francisco (just kiddin’ hehe). Di solito si può salire tramite un’ascensore fino in cima ma siccome noi oggi siamo sfortunati, è in corso un’opera di manutenzione agli ascensori. Scattiamo qualche foto e torniamo in zona rossio per gustarci un gelato, andare a riprendere le nostre valigie abbandonate in hotel e prendiamo la metro per andare in aeroporto. Ci si impiega all’incirca 35/40 minuti, ma tenete conto che la ryanair parte dal terminal 2 e quindi una volta entrati in aeroporto dovrete prendere un bus, gratuito, che vi ci porta (contate almeno 10 minuti in più per questo spostamento).

IMG_7991

LISBOA & SINTRA in 3 giorni

NB: Se volete comprare i Pasteis de Nata da portare a casa comprateli in metro. Alla fermata Alameda ad esempio c’è un negozio che vende una scatola da 6 a 4€, mentre in aeroporto vendevano la stessa scatola da 6 a 8€, il doppio!

Ceniamo in aeroporto e…si torna a casa, contenti e soddisfatti di essere riusciti a vedere tutto quello che volevamo vedere, molto grati del clima splendido e un po’ stanchi per le infinite camminate e salite. Lisbona si è dimostrata una bellissima città da visitare, che offre molte, moltissime cose e luoghi unici ed è allo stesso tempo molto economica. Per cui cosa aspettate? prenotate il vostro weekend nella capitale portoghese e non esitate a chiedermi aiuto o consiglio!

 

Per avere notizie più dettagliate sui voli, sul soggiorno, sugli spostamenti e molto di più leggete il mio articolo:

LISBOA & SINTRA in 3 giorni: Informazioni Generali

 

Alla prossima!

guendalogo

21 thoughts on “LISBOA & SINTRA in 3 giorni

  1. Guenda sei stata fantastica nella descrizione dei luoghi con annesso orari e spese! Non vedo l’ora di partire! 😀 grazie!

  2. Ottimo resoconto, complimenti 😉
    Se dovessi tornare ti consiglio la Lisbon Movie Tour per scoprire le locaton dei film girati in città e vedere le scene in loco con un tablet.
    Inoltre, puoi anche accedere alla mia guida sul Portogallo (basta entrare nel mio blog – vivo a Lisbona da 12 anni, qualcosa saprò pure hehehhe)
    E qui potrai leggere alcune cose che si possono fare a Lisbona con appena 2€ 😉
    https://lillyslifestyle.wordpress.com/2015/02/04/la-mia-nuova-collaborazione-con-ilturista/
    La prossima volta cercami, ti farò scoprire qualche segretuccio della città.

  3. Ciao Guenda, i miei partono lunedì per Lisbona e gli sto organizzando la visita. Il tuo resoconto mi è stato molto d’aiuto, come sempre sei super dettagliata!
    Quanto tempo ci hai messo più o meno per visitare la zona di Belem? In particolare il Monasteiro?

    1. Mi fa molto piacere sentire che quello che faccio risulta veramente utile a qualcuno! YeaH! 😀
      Allora fai conto che noi ci abbiamo messo circa 4 ore ma compreso di spostamenti (quindi arrivare lì in tram) e visite alla Torre di Belem, al Padrao dos Descobrimentos, la Igreja de Santa Maria de Belém e il Moistero dos Jeronimos più una passeggiata lungo le rive, un salto alla pasticceria a comprare i pasteis e pranzo al mc. In mattinata fai tutto!

  4. Ciao Guenda, parto martedì 2 maggio nel pomeriggio e arrivo a Lisbona attorno alle 16.
    Torno a casa sabato 6 (purtroppo RYAN AIR ha messo il volo al mattino). Sono con due persone non più giovani (i miei genitori)… ce la faccio a vedere Lisbona e Sintra in tre giorni o meglio concentrarsi solo su Lisbona? Ciao e grazie!

    1. Ciao Massimiliano! Tieni conto che Sintra ti occupa ALMENO una giornata intera. Visita assolutamente il palazzo de Pena e la Quinta de Regaleira, due palazzi splendidi con giardini bellissimo.
      Anche se sei con persone non proprio giovani io direi che ce la potete fare, l’importante è scegliere bene cosa fare e cosa vedere, è ovvio che in 3 giorni non si riesce a fare tutto! Fammi sapere poi per cosa avete deciso! 🙂

  5. Ciao, innanzitutto complimenti per il blog che è spettacolare! L’ho scoperto da poco ma l’ho già utilizzato come punto di riferimento per un weekend a Copenaghen e ho intenzione di usarlo per il mio prossimo viaggio in Portogallo 🙂 Avrei giusto un’info da chiederti: quanto tempo devo calcolare per andare a Cacilhas e visitare le attrazioni che hai elencato (Cristo Rei, il santuario etc.)? Credi che due ore possano bastare? Considerando anche gli spostamenti partendo da Cais do Sodré.
    Ti ringrazio in anticipo 🙂 Have a nice day!

    1. Ciao Alessia che piacere averti tra i miei lettori! Benvenuta! 🙂
      Per quanto riguarda i tempi.. tieni conto che il traghetto ci impiega, se non ricordo male, circa 15 minuti e che poi bisogna prendere il bus che ci metti altri 10 minuti circa. Io conterei almeno 1 ora per il viaggio. Per quanto riguarda la visita del Cristo non saprei quanto ci mettino gli ascensori perchè quando sono andata io erano in manutenzione.. In 2 ore probabilmente ce la fai. Il problema è che i tempi sia di percorrenza che di attesa aumentano esponenzialmente nella stagione estiva.. ho amici che mi hanno raccontato di averci messo una vita solo a prendere il tram.. però direi che il periodo clou è passato quindi penso tu possa stare tranquilla! 🙂 Buon viaggio!

  6. Riciao Guenda 🙂 Sono tornata dalla mia breve vacanza in Portogallo. Il primo giorno ero a Porto mentre i due giorni successivi li ho passati a Lisbona. Il primo giorno a Lisbona ho seguito alla lettera il tuo itinerario (giorno 1) partendo dalla Torre di Belem e finendo con la Cattedrale. Quindi, consiglio a tutti di seguire questo itinerario perché è fattibilissimo vedere tutte queste cose in un’unica giornata. Il secondo giorno invece ho dedicato il pomeriggio a una gita organizzata a Sintra-Cabo da Roca-Cascais-Estoril, mentre la mattina ho nuovamente seguito il tuo itinerario (giorno 3) tralasciando però il Parques das Naçoes e aggiungendo il Miradouro Sao Pedro de Alcantara e l’Elevador Santa Justa. Continua così che il tuo blog è super! 🙂
    Ps. Ti ho aggiunto poco fa su Instagram 🙂

    1. Ciao Alessia! Che piacere avere notizie tue e del tuo viaggio! Sono contenta sia andato tutto bene e che tu sia riuscita a seguire il mio itinerario senza problemi e vedere ciò che la splendida Lisbona ha da offrire! Estoril comè?
      Ti ho appena dato il follow anche io su Instagram! Grazie!Se ti va seguimi anche sulla pagina Facebook che è quella che aggiorno più spesso e che mostra quando sono in viaggio foto e video live!
      Un abbraccio e grazie ancora! 😀

  7. Ciao Guenda 🙂
    Bellissimo reportage che sarà prezioso per il week end che passerò a lisbona tra un mesetto.
    Hai consigli sulla guida cartacea da acquistare?
    Grazie mille e ancora complimenti 🙂

    1. Ciao Giulia,
      Benvenuta sul mio blog di viaggi 🙂
      Grazie mille, spero ti possa essere d’aiuto!
      Guarda io avevo la lonely planet.. Mi trovo molto bene con quelle!
      Se hai domande sono qui 😀

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*