Tempio di Hatshepsut: gioiello scavato nella roccia lungo il Nilo

Myguide

Sulla sponda occidentale del Nilo, vicino alla Valle dei Re e Luxor, sorge il Tempio di Hatshepsut, non da tutti conosciuto.

Trattasi di un complesso maestoso, incastonato nella scogliera color pastello di Deir al-Bahri. Uno spettacolo unico del suo genere per la superba posizione, questo tempio ha un’altra particolarità ovvero l’essere disposto su 3 livelli, 3 terrazzamenti posti uno sopra l’altro.

Se ti trovi in zona non puoi di certo perdertelo!

Il Tempio in onore della Regina Hatshepsut

tempio di hatshepsut
ph. Federica Xotti

Disegnato e costruito in onore della Regina Hatshepsut questo tempio risale alla XVIII dinastia e si presenta oggi in ottime condizioni nonostante i danni subiti a causa di Ramses II e la successiva volontà di trasformare questo tempio in monastero sotto l’influenza del cristianesimo.

Questo monastero copto era conosciuto con il nome di Deir el-Bahari da cui ancora oggi prende il nome.

Per quanto riguarda la lingua egiziana invece il nome starebbe a significare il tempio più sacro tra sacri, indicando la presenza di altri due tempi minori ai suoi lati, ormai andati perduti.

Anche il tempio di Hatshepsut in realtà andò in gran parte in rovina a causa degli atti di gelosia ed ira di Thutmosi III che cercò di distruggerlo, ma per fortuna negli anni ’60 circa venne effettuata una grande opera di restuaro d aparte di EGitto e Polonia e doggi il tempio è in splendida forma.

TEMPIO DI HATSHEPSUT

Ci sono dunque tre livelli di terrazze per un’altezza complessiva di 35 metri. Tutti i livelli presentano una doppia fila di colonne quadrate tranne nella cappella dove le colonne sono protodoriche. La caratteristica visiva più evidente sono sicuramente le grosse e lunghe rampe che collegano i vari livelli che si pensa un tempo esser circondate da piante esotiche.

TEMPIO DI HATSHEPSUT

La composizione di questo tempio è quindi di tipo tebano, con caratteritische lineari che tendono più al moderno. Ben lontani dalla geometria caratteristica dell’Antico Regno. Il tempio di Hatshepsut può essere quindi considerato come punto di incontro tra l’archiettetura egizia e quella classica ed è quindi, come potrai ben immaginare, un tempio unico nel suo genere, interessante da visitare e bello da vedere grazie alla sua posizione particolare!

Io vi consiglio di soffermarvi anche al “piano terra” ad ammirare, soprattutto sul lato destro i bellissimi geroglifici che mantengono i colori originali! Una meraviglia!

Il costo dell’ingresso è di 50 lire egiziane, mentre il trenino viene 2 lire a persona, e si trova non molto distante dal Tempio di Karnak e dai Colossi di Mnemnone!

guendastravels logo egitto

One thought on “Tempio di Hatshepsut: gioiello scavato nella roccia lungo il Nilo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*