Trascrizione di un Matrimonio in Repubblica Dominicana fai-da-te

Trascrizione di un Matrimonio in Repubblica Dominicana

Fai bene attenzione, questo articolo ti spiega il processo di trascrizione di un matrimonio in Repubblica Dominicana nel caso in cui sia stato precedentemente celebrato in Italia o in un altro stato, non il contrario. Se ti sei sposato/a in Repubblica Dominicana e vuoi far valere il matrimonio anche in Italia o in un altro stato questo articolo non fa per te.

Faccio questa precisazione perchè solitamente il processo più diffuso è quello al contrario. Per nota difficoltà di un cittadino dominicano ad ottenere visti e quindi poter viaggiare infatti, l’iter in generale è quello opposto, ovvero sposarsi in Repubblica Dominicana e poi far valere l’unione all’estero. Non è il caso mio, di cui ti parlerò ora.

Noi ci siamo sposati in Italia, perchè avendo già ottenuto il visto di turismo per il mio, ai tempi, fidanzato (senza dover pagare fior fiori di denaro un avvocato ne altri tramiti) ed avendo quindi già programmato la vacanza in Europa, ci risultava meno macchinoso e dispendioso sposarci in Italia. In Repubblica Dominicana io avrei dovuto presentare vari documenti che avrei dovuto ottenere dall’Italia mentre in Italia per lui è stato sufficiente il suo passaporto ed un nulla osta rilasciato direttamente dal Consolato Dominicano di Milano. Per quanto riguarda me, essendoci sposati nel mio comune di nascita e residenza, non ho dovuto presentare ne pagare nulla.

Se te lo sei perso, leggi anche Come richiedere il visto di turismo per l’Italia per un cittadino dominicano ! 🙂

Per rendere il tutto valido anche in Repubblica Dominicana abbiamo quindi dovuto fare la trascrizione. Vediamo quindi qual’è il processo di trascrizione di un matrimonio in Repubblica Dominicana..

Anche in questo caso, così come per il visto di turismo, ci sono state dette varie fesserie, ci sono state date informazioni sbagliate e ci sono state chieste cifre esorbitanti che, a mio modestissimo parere, è inutile spendere quando si può benissimo fare da soli senza alcun problema.

Trascrizione di un Matrimonio in Repubblica Dominicana: Documenti Richiesti

Trascrizione di un Matrimonio in Repubblica Dominicana

I documenti da presentare sono veramente pochi, ecco quali sono:

Atto di Matrimonio in forma originale ed in formato multilingue, rilasciato dal comune dove è stata celebrata la cerimonia civile, legalizzato ed apostillato nella Prefettura di competenza in Italia. (costo 16€ della marca da bollo da presentare al momento della richiesta di legalizzazione)

[Su questo atto mi vorrei soffermare un po’ perchè è quello che ha generato vari dubbi  e perplessità. Nel nostro caso ci siamo sposati sabato e l’atto era già disponibile lunedì senza alcun costo. Il problema però possono essere i tempi della Prefettura per la legalizzazione e l’apostilla. Nel caso di Lodi si deve prendere appuntamento online con tempi di attesa anche di un paio di mesi (cosa che trovo assurda) per cui muovetevi con anticipo nella prenotazione dell’appuntamento se avete i tempi stretti. Il giorno dell’appuntamento recatevi in Prefettura con una marca da bollo di 16€ per ogni atto che volete far legalizzare ed apostillare e tenete in conto che quasi sicuramente dovrete tornare un paio di giorni dopo a ritirare i documenti. Altra nota dolente, ma che i realtà è un problema che non esiste, è che tutte le persone a cui mi sono rivolta (e vi giuro che sono state tante tra cui vari guro ed avvocati del settore) sostenevano che l’atto nonostante fosse in formato plurilingue non andava bene e che andava comunque fatto tradurre (ovviamente da un traduttore legale, registrato e riconosciuto e palle varie) per renderlo unicamente in spagnolo. Io che ho la testa di titanio ho deciso di tentarla comunque e, come avevo immaginato, l’atto è stato accettato senza che io abbia dovuto spendere tempo e denaro in una traduzione, con annessa ri-legalizzazione di essa. Evitate di farvi rubare soldi inutilmente.]

Fotocopia cedula o passaporto o atto di nascita del coniuge dominicano (non tutti questi documenti, uno basta ed avanza e per semplificarvi la vita andatte di cedula che fate prima)

Formulario di richiesta di trascrizione di “acta entrumentada en el extranjero” (se non riuscite a stamparlo non state a diventare scemi,a me avevano detto che dovevo portarlo io compilato quando invece il ragazzo allo sportello dava per scontato che non ce l’avessi e me lo stava dando da compilare) –> formulario

NB: io vi consiglio, se potete, di andare entrambi a consegnare i documenti e fare la richiesta. Se invece il coniuge italiano o straniero non riuscisse ad essere presente allora aggiungete una copia del suo passaporto a questi documenti da portare.

Trascrizione di un Matrimonio in Repubblica Dominicana: il processo

Una volta che avete i documenti richiesti dovrete recarvi presso la sede centrale della Junta Central Electoral di Santo Domingo, in Plaza de la Bandera ( indirizzo completo: Av 27 de Febrero esquina Av. Luperón, Zona Industrial de Herrera, Santo Domingo, Distrito Nacional, Santo Domingo 11113) ed andare in Procuradoria, 2° piano.

Dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 16.00

Alla ragazza della reception gli dite che siete lì per la trascrizione di un atto e vi darà il bigliettino con il numero che dovrete aspettare per il vostro turno agli sportelli 8 e 9.

Consegnate i documenti ed aspettate che controllino i documenti e vi richiamino.

Se è tutto ok dovrete andare alla cassa (mi pare sia sportello 3 e 4), pagare ed andare a mettervi in fila allo sportello 7.

Al vostro turno dovrete solamente ri-consegnare i documenti, compilare e firmare il formulario (nel caso non lo aveste già con voi). A mio marito, il coniuge dominicano, è stata presa un’impronta ed a me, il coniuge straniero, è stato chiesto il passaporto per controllare che i dati fossero corretti ed inserire il numero del documento nella richiesta di trascrizione (per questo precedentemente vi ho suggerito di reacarvici entrambi o, in caso siate impossiilitati, di aggiungere la copia del passaporto del coniuge straniero).

Controllate che tutti i datti sul documento di richiesta siano giusti e siete a posto.

L’addetto allo sportello vi dirà quando tornare per il ritiro dell’atto originale, se lo volete ritirare. Con “atto originale” si intende quello del paese straniero che voi avete consegnato per avere la trascrizione, quindi per esempio nel mio caso, mi hanno ridato quello italiano che gli avevo portato. Se non ve ne frega niente, potete anche non andare. Io personalmente l’ho ritirato perchè essendo l’originale legalizzato ed apostillato in Prefettura italiana può sempre servire per altre cose.

Se invece non volete tornare a Santo Domingo perchè non vi interessa ricevere indietro l’originale, allora in questo caso dovrete solo chiamare per farvi dire il “numero de evento” che vi permetterà di richiedere il rilascio dell’atto del matrimonio dominicano in qualsiasi oficiali del paese senza dover andare a Santo Domingo.

Trascrizione di un Matrimonio in Repubblica Dominicana: il costo in fai-da-te

Il costo del servizio di trascrizione di un matrimonio in Repubblica Dominicana è di 2.000 pesos ( 35€ circa) per il servizio standard con tempo di attesa di 3 mesi oppure di 4.000 pesos (70€ circa) per il servizio VIP con tempo di attesa di 15 giorni.

A questo dovete aggiungere il costo del viaggio in capitale ma questo varia molto a seconda di come vi muovete (auto propria, noleggiata, condivisa, bus pubblico, taxi) e soprattutto da dove vi muovete. Purtroppo si, in Repubblica Dominicana per ogni minima cosa bisogna andare in capitale perchè gli uffici distaccati servono a poco, di questo dovete farvene una ragione (io ci sto lavorando!!)

Non voglio farvi paragoni con le cifre che mi sono state sparate da persone professionali del settore affinchè se ne occupassero loro perchè è ovvio che ogni persona che fa il suo lavoro ci deve guadagnare però vi assicuro che abbiamo risparmiato, e parecchio.

Io essendo molto testarda e molto restìa al farmi far fare le cose da altre persone ho preferito risparmiare e fare da sola (anche perchè non è stato nulla di tragico) ed ho voluto illustrarvi in questo articolo come fare per la trascrizione di un matrimonio in Repubblica Dominicana in forma fai-da-te. Vien da sè che questo non vieta a nessuno ed in nessun modo di rivolgersi ad un avvocato o a chi di competenza. Ognuno ha le sue priorità e preferenze.

logo dom rep

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*