Volare low cost in Giordania si può: ecco come spendere poco!

volare low cost in giordania

Di ritorno dalla Giordania, la prima cosa che mi viene in mente pensando a voi lettori, sono i costi.

jordan flag

La Giordania è un territorio splendido, sicuro e pacifico, con tante ricchezze ed unicità, che purtroppo negli ultimi 5 anni, per colpa sicuramente della sua posizione geografica poco felice in mezzo a territori e oserei dire movimenti, poco simpatici, per non dire altro, ha visto un forte decadimento turistico. Colpa, oltre alla paura, perlaltro infondata, anche i costi, soprattutto dei voli.

Così ho fatto una ricerca..

search

COMPAGNIE DI LINEA

I prezzi ovviamente non sono “low cost” però mi preme mostrarvene alcune, di modo da poter fare un confronto con la mia super soluzione. Tra le più economiche troviamo:

– Aegean, con scalo ad Atene – 300/360€ circa

– Lufthansa, con scalo a Francoforte – 350/400€ circa

– EgyptAir, con scalo al Cairo – 350/400€ circa

– Turkish Airlines, con scalo ad Istanbul – 400/500€ circa

– Austrian Airlines, con scalo a Vienna – 400/500€

…Ce ne sarebbero altre ma i prezzi lievitano sempre più.

Beh, vi starete chiedendo se sarebbe questa la soluzione low cost? No. Non lo è.

Quindi, testarda e determinata come sono, ecco che ho passato tutta la giornata di ieri a cercare una soluzione all’elevato costo del biglietto aereo. “Non è possibile che non esista un’alternativa economica” mi ripetevo, mentre sfogliavo pagine e pagine di compagnie, di partenze e destinazioni, mesi e giorni.  Beh sapete una cosa? alla fine una soluzione l’ho trovata, anzi, più di una.

COMPAGNIE LOW COST

Ci vengono infatti in aiuto le care e vecchie Ryanair ed EasyJet. Quest’ultime infatti, pur non volando in Giordania, hanno rotte da diverse città europee che arrivano in 2 città israeliane, Tel Aviv ed Eilat.

La prima, EasyJet, partendo da Milano/Roma per Tel Aviv ahimè, offre però raramente delle date con prezzi bassi, che si aggirano comunque dalle 140€ (se avete tanta fortuna e molta flessibilità di date) alle 300€. Sembrebbe più comoda in quanto il volo è diretto da Milano o Roma, senza scali, però è anche vero che poi per arrivare ad Amman in Giordania si devono percorrere circa 60-70 miglia ed attraversare il confine attraverso il check point del ponte Allenby. Mi raccomando, fate bene attenzione alla parola che ho usato “check point”. Vuol dire che qui non troverete una vera e propria frontiera e che quindi dovrete arrivare già in possesso del visto per entrare in Giordania.

Anche questa opzione mi è sembrata poco economica e un po’ troppo complicata per i miei gusti.


Quindi ecco che finalmente arriva la soluzione che a mio parere risulta essere la migliore: Ryanair per Eilat (Ovda).

eilat aqaba

Sentite un po’ qui:

Ryanair parte da 3 città europee, Budapest (Ungheria), Cracovia (Polonia) e Kaunas (Lituania), ed arriva con cifre che si aggirano sulle 70€ all’aeroporto di Eilat in Israele. Da qui la città giordana di Aqaba si trova a soli 4km, facilmente percorribili in taxi, dopo aver passato il confine ed essersi procurati il visto presso la frontiera di Arava Terminal. Per noi europei non ci sono problematiche di alcun tipo, vi viene semplicemente fatto il timbro sul passaporto. Il visto della durata di 2 mesi costa 40JOD, circa 56$. Ovviamente dovete aggiungere a questi 70€ circa il costo per i voli adata e ritorno dall’italia ad una di queste città, ma anche questi, se comprati in tempo, hanno dei prezzi irrisori, sulle 30€ circa a/r.

Insomma con questa soluzione ryanair per Eilat di voli andate a spendere sulle 100€ circa. Non male no?

Eccovi gli esempi di prove che ho fatto da Budapestryan budapest eilat

 

e la prova da Cracovia ryan cracovia eilat

Facendo quindi un sunto della situazione e tralasciando le compagnie di linea, la EsayJet per Tel Aviv potrebbe risultare una soluzione logica per chi ne approfitterebbe per fare anche una visita a Gerusalemme o qualche città Israeliana. Ryanair per Eilat invece risulta essere la soluzione più comoda e sbrigativa per la Giordania, nonchè la più economica di tutte.

Volare low cost in Giordania è possibile, ci vuole un po’ di ingegno e di adattamento ma funziona!

Beh.. non vi resta prenotare e partire!!! 🙂

A presto!

guenda's travels avatar viola

 

7 thoughts on “Volare low cost in Giordania si può: ecco come spendere poco!

  1. Davvero un post utilissimo.
    Nel mio tempo libero (pochissimo per la verità) cerco sempre volentieri questo tipo di “triangolazioni” che consentono un risparmio a volte davvero notevole.
    Very goood per la Giordania 🙂
    Grazie

    1. Grazie mille Juri! Spero sia d’aiuto a tutti coloro che fino ad ora hanno rinunciato alla Giordania per il problema volo un po’ sopra la media dei costi. Una soluzione low cost esiste sempre e non è neanche scomoda questa! 😀

  2. Ciao Valentina,
    ma tu sei… geniale! Non avevo mai pensato alle low cost per la Giordania, i costi mi avevano sempre fatto desistere. Secondo te è possibile un viaggio fai da te o è meglio rivolgersi a qualche guida/agenzia? Anche se io ed il mio ragazzo organizziamo i viaggi per conto nostro, sulla Giordania non ci sono moltissime informazioni in rete.
    Valentina

    1. Grazie Valentina! 🙂 Allora per il fai da te, a mio parere è fattibile. Si possono noleggiare auto oppure prendere dei bus che da Amman ti portano nelle varie zone top (petra, aqaba ecc..). Io sono una persona che odia i viaggi con guida quindi al massimo mi sentirei, se proprio, di consigliarti un autista, però se siete abituati al fai da te non vedo alcun problema. La Giordania è sicura e ci sono i cartelli stradali scritti anche in inglese (non credere a chi ti dice che sono solo in arabo), inoltre se avete un tom tom o qualcosa siete a cavallo. Poi io ti consiglierei di fare il Jordan Pass già prima, da casa, direttamente online, che inlude già nel costo anche il visto, l’ingresso a Petra (che costa un occhio della testa) e a molti altri siti giordani. Se hai bisogno di altro chiedi pure.

  3. Grzie mille per le dritte!
    Anche noi odiamo i viaggi con guida e gruppo al seguito, ok magari un’escursione ma avere già la tabella di marcia non ci ha mai ispirato.
    Chissà se l’anno prossimo questo viaggio diventerà realtà!

    1. infatti.. idem! poi le guide ti fanno inesorabilmente fermare nei negoziette amici sperando che tu acquisti qualcosa, è una cosa che odio. parecchio! Di nulla figurati! lo spero per voi! merita veramente tanto..io ci tornerò di sicuro! 😉

  4. bel post! Unica domanda…perdonami l’ignoranza…se devo fare anche il visto per Israele…a quanto puo ammontare il percorso alternativo come costo fisso? Il Jordan pass quanto costa? 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*