Bagaglio danneggiato? Ecco come avere riparazione o sostituzione!

copertinabagagliorotto

Scrivo questo post perchè mi sono resa conto, per esperienza personale che alcuni diritti dei viaggiatori non sono noti a molti. Figuriamoci che non lo sapevo neppure io che prendo minimo, negli anni più tristi ed infelici, 2 aerei all’anno!

Vi spiego meglio..

VI E’ MAI CAPITATO DI RITIRARE IL VOSTRO BAGAGLIO DAL NASTRO TRASPORTATORE E NOTARE CHE FOSSE DANNEGGIATO?

 

Beh a me si. Ma pensavo che mi sarei dovuta arrangiare e che avrei dovuto comprarne una nuova per fatti miei. Beh, cari amici lettori e viaggiatori, non è così. Se la valigia vi arriva danneggiata, quasi tutte le compagnie, se non proprio tutte,  prevedono una riparazione ove possibile o una sostituzione. Nel mio caso si è trattato anche di una pratica molto rapida ed efficiente!

Mi è capitato durante il mio viaggio a Houston che già all’andata la mia valigia, un trolley grosso rigido, fosse arrivata con un’ammaccatura. Vabè “nulla di che” – ho pensato – “tanto lo sappiamo tutti come trattano le valigie in aeroporto!”.

E’ successo poi però che al ritorno in Italia questa lieve ammaccatura si fosse trasformata in una vera e propria crepa, enorme, uno squarcio! Le cose non riuscivano a cadere fuori, per fortuna, solo grazie al sottile rivestimento interno in tessuto. Ma non era finita qui! Anche la zip era rotta, come se avesse preso una botta e fossero saltate via le “alette”.

Al ritiro del bagaglio era più che evidente che la zip si fosse aperta e qualcuno aveva tentato di richiuderla alla bene e meglio.

Panico! Ero di ritorno dopo 3 mesi negli USA. Tra pochi giorni sarebbe stato Natale. Avevo dentro regali e varie cose che temevo fossero cadute fuori e andate perse per sempre! Potete immaginare!

Per fortuna però sono una persona che sa mantenere il sangue freddo in quasi tutte le situazioni (o perlomeno quelle che mi son capitate fino ad ora) e quindi, non sapendo che si ha diritto a risarcimenti, riparazioni o sostituzioni, mi sono recata all’ufficio del reclamo bagagli e mi sono informata.


Quindi.. se vi trovate il baglio danneggiato, queste sono le cose da fare:

1. Andare SUBITO all’ufficio del Reclamo Bagagli, ovvero il Lost&Found (di solito si trova subito lì nella stessa area), e spiegare l’accaduto.

2. Vi fanno fare il Rapporto di Danneggiamento. Per questo avrete bisogno del biglietto aereo (teneteli sempre! Non buttateli appena ve li strappano o scannerizzano e non dimenticateli sull’aereo!) e dell’etichetta/tag del bagaglio (quello che vi appiccicano sul manico della vaglia per intederci, quello con codice a barre)

3. Nel caso in cui la valigia si fosse anche aperta o si sospetta che qualcosa possa essere caduto fuori a causa del danno (come nel mio caso) vi fanno accomodare su un tavolo vicino e vi fanno controllare se manca o meno qualcosa. In caso affermativo, dovrete dichiarare cosa, valore ecc.  A me per fortuna non è mancato nulla! Vi raccomando di controllare con il massimo scrupolo perchè una volta messo piede fuori dall’aeroporto se vi accorgete che manca qualcosa non avrete più diritto al rimborso (così mi ha detto l’agente che si è occupato del mio caso).

4. Vi verrà rilasciata il Rapporto di Danneggiamento, il numero di pratica e, a seconda delle modalità prevista dalla compagnia con cui avete volato, vi verrà spiegato cosa fare. Nella maggior-parte dei casi dovrete contattare la compagnia.

5. Contattate la compagnia (io ho chiamato al numero che mi è stato indicato all’ufficio lost&found). Dovrete mandare per email o per raccomandata i vari documenti (generalmente: dichiarazione di danneggiamento, copia del biglietto, copia dell’etichetta/tag del bagaglio e del documento) e, se la compagnia lo richiedesse, anche delle foto che dimostrino l’entità dei danni.

6. Io poi sono stata messa in contatto con una valigeria affiliata che, in base ai danni, avrebbe deciso se la valigia si potesse riparare o meno e, in caso negativo, avrebbe provvisto ad inviarmi un bagaglio con le stesse caratteristiche e dimensioni (so che alcune compagnie al posto di richiedere le foto mandano qualcuno a visionare e a ritirare il vostro bagaglio danneggiato).

La valigeria è stata molto efficiente: dopo l’invio da parte mia dei documenti, delle foto e delle dimensioni del mio bagaglio, e avendo appurato che la riparazione era impossibile, mi è subito stata mostrata, tramite il loro sito la valigia che mi avrebbero mandato come sostituzione alla mia. La marca era diversa ma era uguale identica. Mi hanno persino chiesto se sarebbe andata bene blu invece di argento perchè argento in quel momento non l’avevano! Dopo che io ho dato l’ok mi è stata indicata la data in cui avrei ricevuto il nuovo bagaglio ed è arrivato puntualmente.


Ovviamente le modalità o i documenti da presentare cambiano leggermente di compagnia in compagnia. Il mio resoconto si riferisce alla Air France. Però ora che lo sapete anche voi: tenete sempre il biglietto aereo e in caso vi arrivi la valigia rotta recatevi immediatamente all’ufficio reclamo bagagli dell’aeroporto per fare il rapporto di danneggiamento.. vi serviranno sicuramente e saranno gli addetti a guidarvi nelle pratiche da svolgere.

Con Transaero Michela di Warmcheptrips ha ricevuto un bonifico. Leggete la sua esperienza QUI

Augurandovi di non trovarvi la valigia danneggiata vi auguro a tutti anche una buona giornata e buoni viaggi!

guendalogo

 

5 thoughts on “Bagaglio danneggiato? Ecco come avere riparazione o sostituzione!

  1. A me è successo circa 3 settimane fa…viaggio di andata a San Pietroburgo…la valigia è arrivata SENZA RUOTE…..sono ancora in attesa della risposta della Transaero (mi han detto ci vorrá circa un mese per sbrigare la pratica), poi ti farò sapere come funziona questa compagnia!

    1. non ci credo!! Se le sono mangiate le ruote!?!?!? O_o
      eh si… mi hanno detto che son stata fortunata che son Air France i tempi sono brevi mentre con altre compagnie ci vuole più tempo. Però alla fine l’importante è venire rimborsati o che venga riparato o sostituito il bagaglio! Attendo tue news! 😉

      1. Cara, non ti ho più fatto sapere! Alla fine mi han fatto un bonifico di rimborso, ne ho scritto un post, con ovviamente il link al tuo articolo!
        Un abbraccio!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*