Lago di Bled: cosa fare sulle sponde del gioiello della Slovenia

Bled Lake

In questo articolo voglio parlarvi di un posto stupendo, che ho avuto la fortuna di vedere durante il mio blog tour #IFeelSlovenia e grazie al mitico autista thomaz, che ha avuto l’idea di farsi 100 tornanti per riuscire a portarci qui in un pomeriggio (no non è così difficile da raggiungere, è solo che facendo la strada normale da dove ci trovavamo noi ci avremmo impiegato il doppio del tempo e sarebbe stato impossibile da realizzare in mezza giornata!).

Sto parlando del Lago di Bled, in Slovenia.

Forse qualcuno lo conosce, forse qualcuno ce l’ha presente ma non ne conosce il nome o forse qualcuno non sa che si trova in Slovenia, ma sono certa che la maggiorparte di voi, vedendo la foto capirà. Eccovela dunque:

lago di bled

Lo riconoscete ora?

Si tratta di un luogo magico, fiabesco.

Le sue acque sono sempre piatte e limpide, permettendo al paesaggio circostante di specchiarsi in esse.

All’interno del lago, non ben al centro, si trova un’isola, l’unica isola della Slovenia. L’isola è famosa per i matrimoni e le gesta che i futuri sposi devono compiere per potersi sposare.

La prima cosa da fare a detta dei residenti è quella di noleggiare una “PLETNA“, la tipica imbarcazione di Bled. Si tratta di una barca in legno con tettucci molto colorati, dai quali si dice ne derivi il nome, guidata da un barcaiolo che vi poterà alla scoperta del lago. Si tratta di un’esperienza caratteristica solo di questa zona, con una tradizione che si trasmette di padre in figlio già da fine ‘500. Dovete inoltre sapere che sul lago sono vietate le imbarcazioni a motore!

pletna
“Pletna”, le tipiche imbarcazioni di Bled con il castello sullo sfondo

Intanto che noleggiate una barca potete approfittarne per unire due esperienze imperdibili. Potete infatti decidere di unire la gita in Pletna alla visita dell’Isola e della Chiesa. Per circa 12€ potrete infatti noleggiare un’imbarcazione che vi porti sull’isola, che vi dia del tempo per la visita e che vi riporti a riva. L’isola, come vi accennavo prima è l’unica isola slovena ed è piena di mistero e leggende. Si dice infatti che qui un tempo si trovava il tempio di una dea slava, la dea Ziva e anche che la campana che trovate sull’ultima trave della navata, sia magica. Si tratta della campana dei desideri, se la suonate potete esprimere un desiderio. Fate anche attenzione e allungate bene le orecchie: si narra che dal fondo del lago provenga ancora il suono della vecchia campana, affondata insieme ad un imbarcazione durante un forte temporale.

Chiesa di Bled

Un’altra cosa da visitare assolutamente è il Castello di Bled, il più antico di tutta la Slovenia. Venne infatti costruito nel 1011 circa dall’imperatore Enrico III, che regalò questi territori al Vescovo di Bressanone nel 1004. Ergendosi a circa 100mt al di sopra del lago, da qui potrete godere di una vista mozzafiato, un panorama completo del lago e dei monti circostanti. L’ingresso costa 8€ e comprende un piccolo spazio espositivo testimoniante la sua storia, una bellissima cappella gotica, la stamperia, delle cantine e dei meravigliosi giardini.

castello di bled

Una volta a Bled non potrete inoltre farvi scappare la tipica torta, che, come per le imbarcazioni pletna, troverete solo qui. Kremna Rezina o Kremsnita, che richiama il termine tedesco Cremeschnitte, ovvero sfoglia alla crema, è un must oltre che un goduria per il palato. Strati di pastasfoglia, crema pasticcera alla vaniglia e panna montata che si alternano delicatamente con un pizzico di zucchero a velo spolverato sull’ultimo strato di sfoglia.. vi sta già venendo l’acquolina in bocca? Dicono che la più buona e preparata secondo la ricetta tradizionale si può provare alla Caffetteria Park, in riva al lago e con una splendida terrazza con vista. E’ proprio qui ifatti che nel 1953 venne inventata!  Io l’ho gustata proprio qui ed è squisita!

Spero con questo articolo di avervi fatto venire un po’ di voglia di venire a visitare questo luogo incantato!

Vi aspetto per il prossimo post sloveno all’insegna dell’avventura! Vi poterò a fare rafting nelle acque turchesi dell’Isonzo!

Stay Tuned!

guenda's travels avatar viola

4 thoughts on “Lago di Bled: cosa fare sulle sponde del gioiello della Slovenia

  1. Vorrei andare sul Lago di Bled a metà febbraio, è il periodo sbagliato a causa delle basse temperature? o comunque è un periodo nel quale si riesce a noleggiare la Pletna e visitare l’isola?

    1. Ciao Francesco! So per certo che ora il lago è ghiacciato quindi molto probabilmente lo sarà anche tra un paio di settimane.. Se vuoi noleggiare una pletna ti conviene rimandare alla primavera quando le temperature si alzano e le acqua si sghiacciano…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*