Organizzare un viaggio a Cuba: cose da sapere

organizzare un viaggio a cuba copertina

Organizzare un viaggio a Cuba, su questa splendida isola caraibica non è difficile neanche se ci si vuole buttare in un fai-da-te.

organizzare un viaggio a cuba bandiera

A Cuba la criminalità è quasi inesistente, i bambini passeggiano soli anche la sera, i cubani sono calorosi e di parola e chiunque si farebbe in 3 per aiutarvi. E’ vero, è ancora un popolo molto povero, nonostante la sanità e l’istruzione totalmente gratuite i guadagni sono abbastanza ridicoli anche per i lavori di una certa importanza ma questo non implica che Cuba sia pericolosa, anzi, è adatta anche per una donna che viaggia in solitaria. La somiglianza tra spagnolo ed italiano fa inoltre si che sia abbastanza facile capirsi senza l’aiuto di un intermediario.

Organizzare un viaggio fai-da-te in qualsiasi paese del mondo richiede un minimo di informazione pre-partenza e con questo articolo voglio quindi chiarirvi le idee su alcune fasi salienti dell’organizzazione del viaggio dai documenti necessari, a dove alloggiare, come pagare e come spostarsi.

Ho scritto un articolo sulle tappe da me seguite, se vi va potete leggerlo

–> Itinerario di 15 Giorni a Cuba: la parte centro-occidentale

Se invece vi interessa avere informazioni riguardo alle Casas Particulares in cui ho alloggiato con foto, costi e contatti allora non potete perdervi questo articolo

–> Case Particular consigliate a Cuba: prezzi, foto e contatti

Per quanto riguarda gli spostamenti interni vi consiglio gli autbosu Viazul oppure i taxi particular

–> Come spostarsi a Cuba: autobus Viazul e taxi particular

 

 

IL VOLO

volo iberia per cuba

I voli per Cuba non sono né costosissimi né economici. Prenotando con un buon margine di anticipo si trovano cifre che si aggirano sui 450-550€.

Da Milano un buon rapporto qualità/prezzo è quello offerto dalla IBERIA, con scalo a Madrid. Sedili nuovi più sottili per garantire pià spazio per le gambe, schermi touch con una vasta scelta tra film, telefilm, giochi e musica.

Potrete valutare anche un volo con più scali ma il prezzo comunque non si abbasserebbe sotto i 450€ per cui forse non ne vale la pena.

 

IL VISTO: LA TARJETA DE TURISTA

tarjeta de turista cuba

Come tutti i visti, anche la tarjeta del turista per l’ingresso a Cuba va richiesta prima di partire.

Il suo costo è di 25€.

Per richiederla ci si può rivolgere all’ambasciata/consolato cubano o a numerose agenzie di viaggi o ad agenzie specializzate che ve lo spediscono anche direttamente a casa. Il prezzo di conseguenza potrebbe variare, alcune agenzie lo vendono a 30€.

Dato che il costo non aumentava, noi ci siamo rivolti al CUBAPOINT di Milano. Abbiamo semplicemente dovuto spedire la scansione dei nostri passaporti e con 10€ di spedizione oltre al costo dei due visti ci sono arrivati direttamente a casa nel giro di una settimana.

Leggevo pareri discordati su questo argomento, alcuni che dicevano che non serve, altri che viene consegnato in volo, come ad esempio quando si va in egitto, in cui vi viene consegnato il visto che nient’altro è che un foglio da compilare prima di giungere a destinazione. Dato che entrambe le cose mi sono sembrate strane mi sono informata sia prima di partire da un mio amico che vive a Cuba da anni sia, una volta atterrata a Cuba, in aeroporto presso le autorità competenti, e mi hanno detto che a loro non risulta. L’unica opzione che ho trovato è che alcune compagnie aeree hanno già il visto incluso nel prezzo del biglietto e quindi dovrebbero farvelo avere loro in qualche modo, probabilmente o prima della partenza o in volo, appunto, come leggevo in giro sul web. Perciò chiedete un riscontro alla compagnia perchè in ogni caso il visto potrà essere chiesto in fase di check-in e se non ne sarete muniti non vi sarà concesso prendere il volo. Se non vi venissie chiesto in fase di check-in o boarding sappiate che vi verrà però sicuramente chiesta all’arrivo a Cuba, al controllo passaporti.

Nel caso vogliate fare i furbi sappiate quindi che rischiate di non poter entrare nel paese e di conseguenza di dover tornare indietro. Vale la pena risparmiare 25€ per rischiare di fare 10 ore di volo e vedervi negato l’ingresso? A voi la risposta.

NB: fate attenzione a non perderla. La tarjeta infatti non vi verrà attaccata sul passaporto ma sarà una sorta di “fogliettino volante” infilato all’interno del documento che vi verrà poi ritirato al momento dell’uscita del paese. E’ importante quindi che la conserviate con cura.

 

ASSICURAZIONE

organizzare un viaggio a cuba

Come durante ogni viaggio è bene stipulare una buona polizza assicurativa che possa coprire eventuali spese mediche o rimborsi vari.

Nel caso di Cuba l’assicurazione risulta addirittura obbligatoria, pena il divieto di ingresso nel paese. Anche su questo argomento ci sono vari pareri e devo ammettere che anche a noi nessuno l’ha mai chiesta.

Noi, come per il visto, ci siamo rivolti a CubaPoint di Milano anche per l’assicurazione. Potrete scegliere tra 3 polizze differenti:

  • quella dal costo di 25€  con massimale per spese mediche di 5 000.00 euro e massimale per smarrimento o danneggiamento del bagaglio 300.00 euro
  • quella dal costo di 30€ con un massimale per spese mediche 15 000.00 euro e massimale per smarrimento o danneggiamento del bagaglio 500.00 euro
  • quella dal costo di 35€ con un massimale per spese mediche 30 000.00 euro e massimale per smarrimento o danneggiamento del bagaglio 500.00 euro

Franchigia di 50€ esclusa. Validità 90 giorni.

Noi abbiamo optato per l’ultima, con il massimale più alto, per stare più tranquilli.

Nel caso l’assicurazione possa non essere più obbligatoria mi sento comunque di consigliarvi di partire sempre con una polizza che vi copra le spalle. Se viaggiate spesso potrete prendere il considerazione una copertura annuale.

 

MONETA e CARTE DI CREDITOcuc cuba

A Cuba sono in vigore due tipi di moneta il CUC, o peso convertible, e il PESO cubano. Quello che interessa principalmente ai turisti è il primo, il cuc.

Il cuc è infatti la moneta utilizzata per qualsiasi cosa turistica mentre il peso è usato quasi esclusivamente dai cubani nei negozi locali.

1 cuc equivale a 25 pesos.

E’ bene dunque che cambiate i vostri soldi principalmente in cuc e che cambiate eventualmente solo una piccola parte di questi in pesos, per comprare cibo per strada o al mercato ad esempio.

Per cambiare i vostri soldi potete farlo nelle cadeca, casa di cambio, o in banca. Questa operazione non richiede il pagamento di alcuna commissione (se non per il dollaro americano, su cui si applica una commissione del 10%) e quindi potete decidere di cambiare anche una piccola somma man mano che ne avete bisogno. L’unico “problema” è che queste case di cambio non sono proprio diffusissime.

carte di credito accettate a cuba

Per quanto riguarda le carte di credito, sull’isola viene accettata largamente la VISA, seguita con una percentuale di accettazione molto minore dalla MASTERCARD. Di conseguenza anche la POSTEPAY, che fa parte del circuito Visa Electron, è accettata.

Non vengono però assolutamente accettate carte dei circuiti americani (vedi American Express ad esempio), Maestro, carte emesse da banche americane e carte di debito. Anche i bancomat non possono essere utilizzati, né per i pagamenti né per i prelievi. Per quest’ultima operazione invece potrete usare tranquillamente la vostra carta di credito, con commissione di circa il 3% oltre le eventuali spese per utilizzo all’estero della vostra banca.

Il mio consiglio è quello di partire con del denaro contante da cambiare una volta arrivati (la cadeca dell’aeroporto presenta un tasso di cambio perfettamente in linea con tutte le altre che troverete in giro) e di portare con voi una qualche carta di credito, meglio se Visa o Postepay, per effettuare un prelievo in base alle vostre esigenze. Cercate di evitare di dover ricambiare i cuc nella vostra moneta, ad esempio in €, perchè ci perderete parecchio.

 

DOVE ALLOGGIARE

casa particular cuba

La soluzione migliore se ci si vuole spostare un po’, ed al contempo anche la soluzione più economica, è quella di alloggiare nelle Casa Particular. Si tratta di splendide case di cubani, a volte addirittura vecchie case coloniali con colonne, soffitti altissimi e cortili interni, con delle stanze in più che vengono affittate ai turisti a prezzi imparagonabili a quelli degli hotel. Di nettamente imparagonabile rispetto alla vita d’hotel è sicuramente il contatto con la cultura cubana, la possibilità di interagire con i proprietari e le loro famiglie e gustare pietanze tipiche homemade. Una sorta di Airbnb per intenderci, o di B&B. Quasi tutte le case offrono infatti, ad un costo aggiuntivo, anche servizio di colazione, pranzo e cena.

La cosa bella è che non dovrete prenotare ogni singola casa per ogni singolo spostamento che avete intenzione di fare. Vi basterà prenotare semplicemente una casa particular nella città di arrivo e saranno poi i proprietari ad indicarvi e prenotarvi di volta in volta la casa successiva.

Se da un lato questa cosa potrebbe spaventare persone super organizzate come me che amano avere già tutto sotto controllo dall’inizio, dall’altro lato è un’ottima cosa nel caso si volessero cambiare i piani all’ultimo secondo.

Costi: una notte per due persone ha generalmente un prezzo che varia dai 20 ai 25 cuc (20-25€), anche se si possono trovare anche alternative a 15 o 30-35 cuc. La colazione ha una tariffa di 5 cuc a persona e il pranzo e la cena varia dagli 8 ai 10 cuc.

casa particular cena

Tenete presente che le colazioni (a base di frutta, caffè, frullati, latte, uova, salumi, pan cubano ecc..) sono molto molto abbondati per noi italiani che siamo abituati alla classica abbinata cappuccio e briosche e quindi vi permetteranno o di saltare il pranzo o di prepararvi un spuntino o una merenda con gli avanzi.

NB: se, giustamente, volete passare dei giorni di mare e relax sappiate che generalmente sui cayos non esistono casas particulares ma solo resort 4/5 stelle che però hanno prezzi molto più ragionevoli rispetto ad altri posti di villeggiatura del mondo.

Ho scritto due articoli riguardo alla Casa Particular:

1. La Casa Particular: l’alloggio tipico per una vacanza a Cuba

2. Case Particular consigliate a Cuba: prezzi, foto e contatti

 

COME SPOSTARSI

Per muovervi da una città all’altra le opzioni più economiche sono due: o tramite i Viazul, pullman turistici che effettuano le varie tratte più volte al giorno con prezzi molto accessibili ma con tempi di percorrenza abbastanza lunghi o tramite taxi particular, ovvero dei taxi collettivi che per un paio di € in più rispetto al bus o addirittura per lo stesso prezzo, vi poteranno a destinazione anche in meno tempo.

cuba on the road

Noi ci siamo spostati quasi sempre in taxi particular ed il servizio è stato soddisfacente, salvo qualche ritardo ed il confort non paragonabile a quello dei bus con aria condizionata.

Entrambe le soluzioni sono dunque valide, sicure ed efficaci, nonchè le più economiche.

Se volete avere più autonomia potete ovviamente noleggiare un auto, ma di questo non vi so dire nulla a parte che i prezzi sono abbastanza elevati.

Potrebbero interessarvi:

Come spostarsi a Cuba: autobus Viazul e taxi particular

Come spostarsi da Vinales a Cienfuegos o Trinidad

Come spostarsi da Trinidad a Cayo Guillermo o Cayo Coco

 

VACCINAZIONI e MEDICINALI

Per Cuba non è obbligatoria nessuna vaccinazione.

Controllate però prima di partire di essere in regola con i vari richiami, come ad esempio quello dell’antitetanica, che è sempre bene avere anche in Italia, e rivolgetevi alla vostra ASL od ufficio igiene di provincia per chiedere un consulto su altri vaccini che potreste fare, come ad esempio il vaccino dell’epatite.

La sanità sull’isola è molto buona.

Da mettere in valigia: repellenti per zanzare (tropical), protezioni solari, analgesici, tachipirina, imodium o dissenten per la diarrea, plasil o altri farmaci contro il vomito ed eventualmente un antibiotico intestinale. Io che sono allergica a polvere, pollini e così via non mi faccio mai mancare nemmeno gli antistaminici.

 

CORRENTE ed ADATTATORI

La corrente principale a Cuba è di 110 volt anche se ormai nella maggiorparte delle case particular troverete anche delle prese da 220 volt. Non sono pertanto richiesti particolari adattatori, anche se è sempre bene averne in valigia uno universale.

 

TELEFONO e WIFI

Grande pecca dell’isola è la privatizzazione del Wifi che viene offerto, per ora, esclusivamente dalla compagnia telefonica Nauta a prezzi non proprio economici. Inoltre il wifi è presente solo in punti comuni, dove sono presenti i ripetitori, ovvero quasi sempre in piazze o giardini. Per poter utilizzare quindi il wifi su pc, smartphone o tablet è necessario acquistare una carta prepagata presso i centri Nauta o alle reception degli hotel, recarsi nei punti dove potersi connettere ed inserire i codici presenti su di essa nella finestra che si apre una volta selezionata la rete. Ciò vuol dire che anche negli hotel il wifi gratuito non esiste.

Costo: 2€ per la tessera da 1 ora.

nauta wifi

NB: nel caso non usiate tutta l’ora disponibile in una sola volta è importante che vi disconnettiate dal server prima di disattivare il wifi per evitare che il tempo dell’utilizzo della tessera continui a scorrere e per conservare quindi il tempo residuo e poterlo usare un’altra volta.

Telefonare come potete immaginare costa un capitale, per cui oltre a disattivare i dati cellulare e il roaming prima di partire, vi consiglio anche di evitare di usare il telefono se non per necessità estreme. La soluzione sarebbe comprare una scheda cubana ma ci è stato detto essere difficile, se non quasi impossibile, per un turista che non ha il codice fiscale cubano.

Noi ci siamo fatti prestare la scheda cubana da un nostro amico che ormai vive a Cuba da anni, ma ci è stata in realtà solo utile per contattare taxi o case. Non è infatti indispensabile perchè ci penseranno i vostri host della casa a prenotare e fare tutto per voi.

 

FUSO ORARIO

A Cuba sarete 6 ore indietro quando in Italia vige l’ora legale e 5 ore indietro quando vige l’ora solare.

 

TASSA DI USCITA

Non esiste più nessuna tassa da dover pagare in fase di uscita dal paese per cui non c’è bisogno che teniate da parte i 25 cuc che un tempo venivano richiesti.

 

DICHIARAZIONE DOGANA

In aereo vi verrà fornito un modulo da compilare. Si tratta del modulo per la dogana in cui dovrete indicare se state portando con voi più di 5mila$ e altri prodotti al di fuori dei vostri beni personali, con particolare attenzione agli apparecchi elettronici. Questo non significa che dovrete indicare se avete con voi una macchina fotografica, ma solo se ne avete numerose, che potreste vendere in loco.

Non spaventatevi, non è nulla di strano. Nel caso abbiate dubbi potrete comunque rivolgervi al personale in aeroporto una volta arrivati.

cuba che guevara


Spero di avervi trasmesso le informazioni che cercavate e che tutto sia chiaro. Nel caso abbiate ulteriori dubbi o domande non esistate a contattarmi commentando questo articolo o mandando una mail a info@guendastravels.com

cuba guendastravels

 

9 thoughts on “Organizzare un viaggio a Cuba: cose da sapere

  1. Grazie mille Guenda per questi tuoi esaustivi consigli spero di convincere mia mamma per Cuba come prossima vacanza, come tempo come è stato quale periodo è secondo te il più adatto inoltre il volo su che sito cerchi per queste destinazioni a lungo raggio?
    Grazie mille e articolo fantastico.

    Un bacio
    Sara
    #viaggiareapois

    1. Ciao Sara! Grazie! Spero che tu riesca a convincere tua mamma perché è proprio una splendida meta! Il periodo migliore è sicuramente il nostro inverno quindi da novembre a marzo, da giugno ad ottobre invece c’è più probabilità di precipitazioni ed uragani. Per i voli io guardo semplicemente su skyscanner e, se il costo è lo stesso, prenoto sul sito della compagnia!
      Ci vediamo tra poco! 🙂

  2. Ciao Guenda,
    intanto ti ringrazio tantissimo per tutte le informazioni utilissime che hai messo a disposizione. Noi siamo due famiglie con figli adulti (siamo in totale 7 persone (4+3)) e stiamo organizzando il tour con partenza 24 febbraio e rientro il 5 marzo
    Il problema più grande è se affittare un pulmino per 7 posti per gli spostamenti o affidarsi a taxi o Bus come da te specificato. Non avendo un idea di quando costano i taxi o i Bus volevo sapere da te cosa è più conveniente? Il nostro tour parte da holguin e tocca Santiago de Cuba, Camaguey, Trinidad, Santa Clara, Havana e 2 giorni di mare a Varadero. Totale 10 gg 8 notti. Ti ringrazio in anticipo per la tua disponibilità. Claudio

    1. Ciao Claudio! È una domanda abbastanza complicata in quanto non saprei dirti i prezzi del noleggio auto/van.. So però che dovrebbero essere piuttosto elevati. In taxi sicuramente in 7 non ci state in uno per cui al massimo ne prendete 2. Per quanto riguarda il bus avete più occasione di stare insieme ed il costo si equivale con quello dei taxi. Essendo in tanti io ti direi bus che così siete comodi.. Però non so quali siano le vostre esigenze.. Il taxi ci mette un pochino meno del bus.. Guenda

  3. Ciao Guenda,

    ho letto il tuo post e l’ho trovato molto utile per organizzare il mio viaggio a cuba tra poco più di un mese per 13 giorni. Ho un dubbio che mi assilla da un pò di tempo:
    visto che vorrei fare 3/4 tappe mi chiedo se la valigia (abbastanza grande) è ingombrante durante gli spostamenti o sarebbe più pratico uno zaino di quelli da viaggio? Se decido di prendere questi “taxi condivisi” (molto convenienti dato i tuoi commenti) rischio di non poter caricare la valigia e di conseguenza optare per un altro mezzo di trasporto? Grazie del tuo consiglio, Anna.

    1. Ciao Anna,
      grazie e benvenuta sul mio blog di viaggi! 🙂

      Guarda..dipende dal tuo stile di viaggiare.
      Io con lo zaino proprio non mi ci trovo, viaggio molto si, ma non mi ci trovo proprio e quindi mi porto la valigiona.
      Noi arevamo in due con due valige grandi e non abbiamo avuto nessun problema. I tassisti sono molto più organizzati di quel che si pensa e un modo lo trovano sempre. Se non ci stanno in auto o in baule le legano su tetto e via. zero problemi.
      Tieni conto che il taxi ti preleva dalla casa in cui alloggi e ti lascia in quella successiva quindi non devi neanche trascinarti dietro la valigia.
      Diversa la situazione invece se vuoi prendere i bus, allora devi tenere conto che dalla casa alla stazione e viceversa sei a piedi e quindi trascinarsi la valigia potrebbe risultare noioso.

      Se prendi i taxi vai tranquilla anche con la valigiona 😀

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*