Escape Room: 60 minuti di tempo per scappare!

ESCAPE ROOM

Escape Room:

1 stanza.

1 gruppo di amici.

Degli indizi da cercare e degli enigmi da risolvere.

60 minuti di tempo per riuscire a scappare.

Ci riuscirete?

escape room can you

E’ questo lo spirito e l’obiettivo della Escape Room, il real-life game che sta spopolando negli ultimi mesi in Italia così come nel resto del mondo. Nata negli USA ed ispiratasi ai video games che si trovano online e spesso anche su piattaforme freeware, questa esperienza vi catapulterà all’interno di un mondo a parte, come in un vero videogioco.

IL GIOCO

Sarete solo voi ed i vostri compagni di gioco chiusi all’interno di una stanza. Il mondo estero scomparirà dal momento in cui vi ci metterete piede. Non si tratta di una stanza qualunque, ma di una stanza che vi vuole raccontare la propria storia e che vi offre tutte le carte per poterla capire. Sta a voi trovare gli indizi utili e distinguerli da quelli messi lì per distrarvi e farvi perdere tempo prezioso. Sta a voi mettere insieme tutti i tasselli, risolvere gli enigmi e trovare la soluzione che vi permetterà di uscire. Ma ricordatevi che avete solo 60 minuti esatti di tempo e che per riuscire a scappare è necessario collaborare, unire le idee ed essere sempre uniti.  Trascorsa questa ora, se non sarete stati in grado di risolvere tutti i rebus e scappare prima che il timer sia arrivato a 0, avrete fallito. Sarete liberati in ogni caso dallo staff ma vi allontanerete a capo chino, umiliati e senza gloria.

Sono dunque logica, intelletto ma anche spirito di osservazione ed affiatamento del gruppo gli elementi essenziali per essere in grado di uscire vittoriosi dalla misteriosa stanza.

Solo il 70% delle squadre infatti può dirsi soddisfata del proprio operato e riesce a scappare. L’altro 30% tenta invano e perde miseramente.

LA SQUADRA

Le squadre, a seconda delle Escape Room, possono variare generalmente da un minimo di 2 componenti (no, non è prevista la giocata singola) ad un massimo di 6. Vi sono però stanze in cui è consentito entrare anche in 8/12 anche se secondo me se si è in troppi si rischia di fare troppa confusione e venir distratti troppo facilmente e frequentemente.

LE STANZE

Le stanze si presentano di svariati tipi e temi, da quelle più tradizionali e tranquille alla Scherlock Holmes o 1408 a quelle più avventuriose ed avvincenti stile prigione o centrale nucleare a quelle ad ambientazioni più sinistre e spaventose, quasi stile horror, come cliniche psichiatrice o nightmare mode.

I COSTI

I prezzi variano all’incirca da 60€ a 100€ a seconda del tipo di stanza scelta e dalla quantitià di giocatori da cui è composta la squadra.

 


 

LA MIA ESPERIENZA AD EFFUGIO ESCAPE ROOM, Milano

effugio escape room logo

Dopo la Zombie Experience, di cui potete leggere il mio articolo QUI, non potevo di certo farmi mancare anche questa esperienza e quindi ecco che, approfittando di uno sconto trovato su Groupon, ho formato la mia squadra e mi sono recata a Milano in Viale Monza 169, dove si trova Effugio Escape Room.

Arrivati sul luogo, ci accoglie una ragazza che ci fa appendare i nostri giubbotti e chiudere tutti i nostri averi (borse, cellulari, portafogli, penne, tutto) negli armadietti. Nella stanza infatti non è concesso portare nulla se non delle torce che ci fornisce lei.

Compiliamo il modulo con i nostri dati e scegliamo il nome della nostra squadra che già vi fa capire quanto fossimo convinti di riuscire nell’impresa: #VEDRAICHEUSCIAMO. 🙂

Ci fa una breve introduzione alle escape rooms in generale, essendo questa la nostra prima esperienza, e ci esplica le regole del gioco. In questa stanza è permesso chiedere dei suggerimenti senza incorrere in penalità.

La nostra stanza si chiama SUPERPHÉNIX e ricrea la sala di controllo di una centrale nucleare degli anni ’70 all’interno della quale i giocatori vengono mandati come team di decommissioning. Proprio mentre la squadra si trova all’interno però immancabilmente qualcosa va storto, le porte si bloccano, le luci si spengono e i computer della centrale iniziano il countdown dell’esplosione. L’obiettivo è cercare di risolvere il problema e riuscire a scappare.

Entriamo.

C’è buio.

La porta alle nostre spalle si chiude ed il timer inizia a contare i minuti rimamenti alla nostra disfatta.

Il gioco è iniziato!

Non vi racconto altri dettagli perchè se no vi rovinerei la sorpresa Vi dico solo che non è per niente facile.

Noi per i primi 25 minuti siamo rimasti lì come degli scemi ad analizzare ogni cosa ma non capendo cosa dover fare. Poi pian piano le idee sono arrivate ed abbiamo fatto i primi passi avanti.

Verso la fine, la tensione del tempo che scorre inesorabilmente ed il panico di non farcela si sono fatti sentire e la squadra ha iniziato a dare i numeri con gente che parlava a caso e non si ricordava le combinazioni. Passato il delirio momentaneo, il lavoro di squadra ha dato i suoi frutti e siamo riusciti a mettere insieme tutti i pezzi del puzzle e trovare la chiave per uscire.

La porta scatta e la serratura si apre.

Il nostro timer si ferma a 2 minuti e 05 secondi.

escape room timer

Siamo liberi!

Ce l’abbiamo fatta! Giusto in tempo!

Sorpresi e fieri usciamo, accolti dai complimenti della ragazza che ci scatta una foto ricordo di squadra.

Il nome pessimista #VedraiCheUsciamo ci ha portato fortuna ed alla fine siamo usciti si!

escape room effugio milano

E’ stata un’esperienza molto bella ed avvincente e sicuramente un’ottima soluzione per una serata alternativa in compagnia.

Abreve Effugio aprirà altre stanze ed io non vedo l’ora di provare anche le altre!


Da questa bellissima prima esperienza è nato il mio progetto #EscapeWithGuenda che mira a provare e recensire varie escape room della Lombardia e non solo per poter offrire pareri e consigli a tutti i miei lettori e soddisfare i gusti di tutti 🙂

 

Horror Escape Room Suisio (BG)–> LA STANZA DI TAMARA: horror escape room da In Time a Suisio

Entertain Room all’Aperto Piacenza (PC) –> THE GARDEN by ESCperience: la prima entertain room all’aperto

Vi aggiornerò sulle prossime avventure! 🙂

 

Stay tuned!

guendastravels avatar

6 thoughts on “Escape Room: 60 minuti di tempo per scappare!

  1. Bel resoconto! In effetti il lavoro di squadra è indispensabile per le Escape Room. Con quello si riesce a risolvere qualunque enigma; il problema è che spesso ci si concentra talmente tanto nella soluzione degli enigmi che ci si dimentica del tempo e ci si ritrova facilmente con una manciata di minuti e tante cose ancora da fare 🙂

    Al sud ci sono ancora poche Escape Room, rispetto al nord Italia. A Lecce c’è l’escape room LeccEscape http://www.live-escape-room.it che è molto divertente.

    1. Ciao Cosimo, grazie! 🙂
      Eh purtroppo Lecce rimane un po’ lontanina, ma sono sicura che la room sia molto entusiasmante! Grazie di esser passato! 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*